Con un colpo di reni dell’ultimo secondo il governo (per merito sembra dei Ministri Brunetta, Meloni e Scajola) ha inserito nel “decreto incentivi” approvato ieri un fondo di 20 milioni di euro per i giovani intestatari di un contratto ADSL. Non si sa l’ammontare della cifra di cui il governo intende farsi carico per ciascun giovane internauta, ne’ che eta’ debba avere, ne’ quanto duri lo sconto e cose del genere. Lo stesso decreto prevede 40 milioni di incentivi per le “Gru a torre per l’edilizia” e 60 milioni per l’acquisto di cucine componibili. Nel frattempo gli 800 milioni gia’ mille volte promessi per la banda larga sono ancora uccel di bosco. Per sintetizzare, fanno schifo.

5 commenti a “Per sintetizzare”

  1. Stefano dice:

    Per ottenere l’incentivo il giovane intestatario del contratto deve andare a ritirare personalmente il modulo di adesione in piazza a Roma. I moduli verranno distribuiti solo oggi. Chi tardi arriva male alloggia.

  2. Domiziano Galia dice:

    E deve essere parente entro il secondo o amico entro il primo grado di un esponente della maggioranza parlamentare.

  3. Boh/Orientalia4All dice:

    dove hai preso i dati?

  4. Per sintetizzare | Memegeek.it dice:

    […] sintetizzare Fonte: http://www.mantellini.it/?p=7789 Con un colpo di reni dell’ultimo secondo il governo (per merito sembra dei Ministri […]

  5. vb (Vittorio Bertola) dice:

    Ma che fanno schifo è ovvio… il problema è che anche gli altri sono collusi con loro e hanno lo stesso atteggiamento verso la rete (il “decreto Gentiloni” non era certo del governo di centrodestra).

    Basta andare su http://www.carocandidato.it/ per scoprire che:
    – i partiti di destra non hanno la minima idea di come funzionino le questioni digitali
    – i partiti di sinistra aderiscono alla spicciolata, chi più chi meno, per via di iniziative personali
    – l’unico che aderisce veramente in massa (in rapporto al numero totale di candidati, che è decisamente più basso di quello delle altre liste) è il Movimento 5 Stelle

    Ok, sarà un commento pro domo mea, visto che sono candidato per le 5 stelle in Piemonte, ma (a parte un po’ Sinistra e Libertà) non ci sono altri movimenti politici che diano spazio a persone e idee giovani…