Intorno ad un tavolo oltre al presidente del Consiglio, i ministri Maroni, Calderoli, Meloni e La Russa. La discussione è stata breve anche perché la pattuglia dei ministri presenti aveva sperimentato nei giorni scorsi la furia del presidente del Consiglio. La stessa che la sera precedente il Cavaliere era riuscito a sbollire solo verso le due di mattina grazie alla compagnia di un gruppo di giovani che il presidente del Consiglio ha fatto salire a palazzo Grazioli per «una pizzetta».



(da Il Messagero)

10 commenti a “Per me una margherita”

  1. Paolo dice:

    fonte?

  2. EmmeBi dice:

    giovani è una bel termine neutro, che non specifica il sesso.

  3. Loris Costa dice:

    C’è di più. Secondo Il Riformista di ieri Berlusconi il giorno 4 ha ricevuto Milioni a Palazzo Chigi. A quanti è capitato?

  4. fabrizio b. dice:

    Non è con l’appeasement che risolvono certe questioni.
    http://wp.me/p8bsB-1v

  5. enrico (bis) dice:

    erano giovani coristi tedeschi

  6. Daniele Minotti dice:

    @enrico (bis)
    Maddai! :-)

  7. Ambra dice:

    La differenza tra un Caligola qualsiasi e questo Governo sta nel fatto che quest’ultimo, prima di tiranneggiare, si preoccupa di farcelo sapere, riportando l’abuso su un foglio di carta chiamato “decreto”. Così, tanto per salvare le apparenze.

  8. Luca dice:

    Grande Silvio.

  9. Paolo Dossena dice:

    “Intorno ad un tavolo oltre al presidente del Consiglio, i ministri Maroni, Calderoli, Meloni e La Russa.” Brrr!

  10. ilbardo dice:

    la differenza tra un caligola qualsiasi e questo presidente del consiglio è il Corriere della Sera, ossia nessuna differenza