I PM del processo Google-Vividown mandano il loro punto di vista a L’Espresso. Il processo in tribunale evidentemente gli stava stretto.

9 commenti a “Amici di Maria de Filippi”

  1. ilbardo dice:

    un nuovo giorno sorge, un nuova sciocchezza giuridica sgorga dalla tastiera

  2. roberto dadda dice:

    Il dito e la luna?

    Non so se i pubblici ministeri possano o non possano rivelare pubblicamente le tesi sostenute in tribunale a processo finito, ma questo non è che il dito!

    La Luna è che, se sono vere le cose che dicono e se la motivazione della sentenza le ricalcherà, tutto il levare di scudi contro i giudici e tutti i discorsi sulla libertà, quelli si ce li potevamo evitare perché se la condanna nascesse dal ritenere che Google non abbia rimosso il video dopo averne avuta segnalazione sarebbe sacrosanta o comunque più che giustificata.

    O no?

    Voi ci credete davvero che Google abbia tirato giù la pagina distruggendo ogni copia? Se è vero non so se vadano condannati per violazione della privacy, ma una condanna per imbecillità ci starebbe benissimo!

    bob

    PS Mi ero perso la richiesta di Google di un processo a porte chiuse, brutta cosa da parte di chi si dichiara candido e innocente…

  3. Pier Luigi Tolardo dice:

    La sentenza in sè è inquietante e costituisce un precedente negativo ma è normale che i Pm di fronte ad un tale colosso dell’informazione cerchino di far ascoltare anche il proprio punto di vista.

  4. Daniele Minotti dice:

    @Pier
    Ma come possiamo giudicare una sentenza senza leggere le motivazioni?

  5. Paco dice:

    Non credo sia così normale che i pm facciano saper il loro punto di vista, succede infatti solo in Italia in modo così massiccio e invadente, in nessun altro paese civile i magistrati sono primedonne che vanno in tv o sulla stampa a interloquire sulle stesse cause in cui sono coinvolti.
    I magistrati in teoria dovrebbero parlare attraverso gli atti ufficiali, quindi, attraverso sentenze motivazioni e quant’altro rientra nelle loro competenze. Tutto può essere detto nella motivazione, il resto è inutile e inopportuno.
    Avranno tempo di parlare quando diventeranno parlamentari.

  6. Marco dice:

    Davvero “succede solo in Italia”? Sono ignorante sul tema, quindi può essere vero, ma mi piacerebbe qualche informazione in più rispetto al verbo del “Giornale” o di “Libero”.
    Ad ogni modo, anche se non è una fonte così attendibile, nei film/telefilm americani i “pm” (l’accusa insomma) viene intervistata e fa conferenze stampa di continuo. Per quel che può valere.

  7. roberto dadda dice:

    @pier Se davvero la mozione parlasse di ritardo nel togliere il filmato dopo che è stato segnalato cosa mai ci sarebbe di negativo?

    @paco Non so se consideri gli USA una nazione civile, ma lì è la norma!

    bob

  8. Amici di Maria de Filippi – manteblog | Videozapping a mano armata (di telecomando) dice:

    […] Il seguito di questo articolo: Amici di Maria de Filippi – manteblog […]

  9. lorenzodes dice:

    Caller-id?

    Mamma mia…