Nelle redazioni dei giornali gira voce di una supposta richiesta di arresto per Antonio di Pietro. Pensavo provenisse dall’Accademia della Crusca.

11 commenti a “Rumors ad orologiaio”

  1. Antonio dice:

    Mah. E per quale motivo poi? E comunque Giovanni Fontana parlava addirittura di custodia cautelare.
    Ma non sarà che invece è il figlio (quello pizzicato nelle intercettazioni un annetto fa) ad essere finito nei guai?

  2. amatamari dice:

    :-)

  3. PG dice:

    Cosa non si fa pur di cercare di fermare l’unico partito di opposizione. Devono essere toghe rossoverdiazzurre.

  4. roberto dice:

    scusate l’ OT:
    Massimo hai cambiato qualcosa ai font del sito?
    Il corpo del post (esclusi quindi titoli, sottotitoli, commenti e questo box per i commenti) lo vedo malissimo, con dei caratteri peducolosi…. uso Opera 10.0

  5. PG dice:

    a proposito, l’autore della bufala ha poi rimosso la sua bufala da Friendfeed.

  6. L1 dice:

    ah, era uno scherzo? ma che storia e’?

  7. albigin dice:

    Quali redazioni?
    Quali voci?
    Come si fa disinformazione. E non è una domanda.

  8. Elena T. dice:

    A carnevale ogni scherzo vale?

  9. Alessio dice:

    Oggi sulla prima pagina del corriere appare la famosa foto di Di Pietro a cena con Contrada poco prima dell’arresto. L’integerrimo difensore della morale pubblica, il poliziotto che vorrebbe vedere tutti dentro che va a cena con i mafiosi. Grande.

  10. massimo mantellini dice:

    @roberto, no nel sito non dovrebbe essere cambiato nulla

  11. PG dice:

    Ovviamente la foto di Di Pietro a cena con Contrada non è un pettegolezzo ma la prova di un complotto o di un reato, vero?