Domani apre il canale YouTube della Presidenza della Repubblica. Questo il messaggio di Napolitano al riguardo:


“Apriamo le porte del Quirinale ai tanti utenti dei nuovi media non solo per ampliare e rendere sempre più efficienti e moderni gli strumenti della nostra comunicazione ma anche per promuovere e favorire un rapporto sempre più stretto e trasparente con i cittadini. Le nuove tecnologie non conoscono né barriere né frontiere. Ci incontreremo in questo spazio per costruire, insieme, occasioni di partecipazione alla vita democratica”.


14 commenti a “Napolitano su YouTube”

  1. P.G. dice:

    Nuovi media…..sono 13 anni che navigo su internet…e in Italia è ancora una “nuova tecnologia”…ovviamente invece non si parla di “nuove tecnologie” quando si parla del dvd o del telefonino…chissà come mai :-(

  2. Damiano dice:

    “Le nuove tecnologie non conoscono né barriere né frontiere”. Aspettiamo cosa partoriranno i cervelli di Maroni e del parlamento prima di confermare questa frase.

    Comunque sono sicuro che youtube dovrà potenziare le sue strutture, immagino già i server sovraccarichi per rivedere gli imperdibili moniti di Morfeo.

  3. marco pierani dice:

    chissà che stimolato dall’utilizzo del “nuovo” strumento non si lanci a parlare della Rete in senso positivo, come opportunità per il Paese, sarebbe molto auspicabile ideed !

  4. Gabriele Favrin dice:

    I commenti saranno aperti? ;-)

  5. marco pierani dice:

    Dai viralizziamo questo auspicio, se lo condividete: http://pierani.wordpress.com/2009/12/30/presidente-napolitano-please-domani-parla-della-rete-in-senso-positivo-come-opportunita-per-il-paese/

  6. Massimo Moruzzi dice:

    beh, è “nuovo” di sicuro, per un rincoglionito di 80+ anni…

  7. Jack dice:

    YouTube dice: “Questo canale non è disponibile.”
    Già cambiato idea?

  8. alessandro longo dice:

    internet è un nuovo media, rispetto agli altri, cioè è il “più nuovo”. Sempre a lamentarsi…

  9. Dario Salvelli dice:

    Intanto segnalo il lavoro di Repubblica sui discorsi (hanno scoperto le tagcloud!):

    http://static.repubblica.it/repubblica/politica/presidenti/index.html

  10. Carlo dice:

    allora vuol dire che offriranno accessi Internet a condizioni decenti? che cosa fa il Quirinale per promuovere (non sia mai “sponsorizzare”) la diffusione di queste “nuove tecnologie”? sto ancora aspettano che sul Colle si accorgano del “digital divide”…

    e l’opinione di M.M. in proposito? non basta un “relata refero” con qualche sottinteso

    grazie

  11. valentina dice:

    dopodiche, potremmo spedirlo qua
    http://www.gov2summit.com

  12. L1 dice:

    approvo il commento di P.G. approvone.

  13. Federico Balestra dice:

    Alle 12.34 dell’1 l’unico video su youtube che non si riesce a vedere è quello del messaggio del presidente della repubblica. Semplice coincidenza o ennesima impotenza italiana?

  14. giuseppe dice:

    Che bell’esempio di democrazia il nostro gaiardo presidente. Ha aperto il canale e ha sbarrato la porta ai commenti.
    Ma per fortuna c’è Beppe Grillo, che sulla rete tutto può e niente teme…nemmeno di essere preso a pesci in faccia, al contrario di queste stupide mummie che sanno solo gongolare per apprezzamenti di parte che niente hanno a che vedere con il sentire popolare.
    Sul blog di Grillo i trenta minuti di VUOTO fritto di questo signore hanno avuto l’apprezzamento che meritavano.
    Questa è democrazia!