Cory Doctorow su Boing Boing dedica un post alla questione della querela presentata da Toto’ Cuffaro nei confronti degli autori e di parte dei commentatori del video su Youtube (una registrazione del Costanzo Show di molti anni fa) nel quale il politico siciliano attaccava violentemente Giovanni Falcone poco tempo prima della sua morte. Antonio di Pietro nel frattempo ha dichiarato che il suo partito intende difendere “tutti” i querelati (molti dei quali come spesso accade sui commenti di Youtube si sono abbandonati a commenti indegni) con una sorta di class action.

8 commenti a “Un povero paese visto da lontano”

  1. Rob dice:

    Riguardare questo filmato fa un male cane. Le origini di Forza Italia, eccole li, nel metodo e nei contenuti.

  2. Massimo dice:

    viva Di Pietro.

  3. Rob dice:

    Ma anche no

  4. andrea sacchini dice:

    Anche io, sul mio blog, ho riportato la vicenda della querela avviata da Cuffaro. Due giorno dopo sono stato contattato via mail dal legale dello stesso Cuffaro, il quale, in maniera molto gentile, mi ha chiarito alcuni punti della vicenda e i reali motivi che hanno indotto il suo assistito a sporgere querela. Motivi che, sostanzialmente, sono:

    1) Cuffaro non ha querelato tutti i commentatori, come è opinione piuttosto diffusa (anche io avevo capito così), ma ha dato mandato di agire solo contro quelli palesemente diffamatori.

    2) Il titolo del video è fuorviante – motivo della querela proposta nei confronti di chi l’ha messo online – in quanto l’oggetto degli strali di Cuffaro non è Falcone, che oltretutto nel video non è neppure direttamente menzionato, ma è un magistrato protagonista di un’altra vicenda che con lo Falcone non ha niente a che vedere.

    Qui c’è il lancio di AdnKronos del 23 ottobre che racconta negli esatti termini la vicenda (http://tinyurl.com/yj3tcx4), e qui (http://tinyurl.com/yllkwt8) l’articolo del mio blog che ho provveduto ad aggiornare dopo lo scambio di mail col legale di Cuffaro.

  5. massimo mantellini dice:

    grazie andrea delle informazioni, aggiorno il post.

  6. alice dice:

    cuffaro, infatti, non pare proprio riferirsi a Falcone. facendo due ricerche, scopro che si tratta di una trasmissione del 26 settembre 91, che santoro e costanzo fecero congiuntamente. all’epoca falcone (dal 13 febbraio 1991) era direttore degli affari penali del minstero di giustizia e quindi con incarichi extragiudiziari – mentre il cuffaro si riferisce ad un tale che è stato in america, poi si è ammalato ed “ora chiede il trasferimento”.

    in tutta franchezza, pare propriio lo stiate diffamando – ed in tal caso avrebbe tutte le sue buone ragioni per difendersi.

    pare anche non serva l’intervento del suo avvocato per accorgersene – un po’ di google sarebbe sufficiente.

  7. Picchiorosso dice:

    State parlando dello stesso Cuffaro?
    http://www.corriere.it/cronache/08_gennaio_18/mafia_cuffaro_ad9affa4-c5dd-11dc-8434-0003ba99c667.shtml

  8. alvinx dice:

    http://www.youtube.com/watch?v=wMGlTXIuow0

    Totò Cuffaro risponde al video – Totò Cuffaro aggredisce Giovanni Falcone –
    Il senatore Totò Cuffaro, attraverso un’ intervista concessa ad una trasmissione locale palermitana, risponde in modo inequivocabile al video che circola da anni su youtube. Chiarendo anche che in realtà l’attacco a Giovanni Falcone è stato portato da Leoluca Orlando. Dal link sopra riportato si evince con chiarezza e in modo inequivocabile tutta la vicenda.

    Viene inoltre chiarita l’azione di querela nei confronti di chi ha minacciato di morte il Senatore Cuffaro.