Se fosse vera questa anticipazione di Claudio Messora secondo la quale il suo blog ByoBlu è stato a suo tempo sequestrato in relazione ad un commento ad un post, saremmo davvero messi male.

12 commenti a “Le nebbie del diritto”

  1. Dario Salvelli dice:

    Non mi stupirebbe neppure. Ho comunque parlato a suo tempo durante il casino Salva Blog di ciò che successe a Byoblu e va a mio avviso preso come esempio per riflettere sul diritto digitale (che non c’è).

  2. Claudio Messora dice:

    Ciao Massimo,
    è vero… è vero…

    Domani, se riesco, pubblico tutto.

    Grazie,
    Claudio
    p.s… volevo solo segnalarti che c’è un errore sul mio cognome: Messora, non Messori.

  3. massimo mantellini dice:

    correggo, scusa

  4. frap1964 dice:

    Scommetto che qualcuno citato al commento 9 si è un po’ risentito (cercare il post nella cache di google)…

  5. Roby2412 dice:

    Episodi come questi dovrebbero far riflettere … anche colui che alcuni post fa (http://www.mantellini.it/?p=6976#comments) replicò ad un mio commento dicendo che siccome siamo qui a chacchierare al Mante Bar ergo non saremmo sotto una dittatura … ricordi Minotti?
    Beh, tecnicamente, siamo una democrazia però, mettiamola così, qui al ManteBar, come altrove, si può discutere liberamente fino a quando non si tocca qualche “santuario”.
    Visto che ultimamente l’aggettivo è molto in voga lo definirei un paese “diversamente democratico”.
    Chiudo con la speranza che il mio commento non sia causa di sequestro per il ManteBlog.

  6. Daniele Minotti dice:

    @Roby
    Perdonami, ma il sequestro e’ stato disposto da un giudice che suppongo (ma documentate il contrario, se sto sbagliando) non sia al soldo di un Berlusconi che alcuni vedono come un dittatore.
    Non entro nel merito del commento al post di Byoblu (semplicemente, perche’ non l’ho letto), pero’ so che non si puo’ chiacchierare di tutto perche’, in alcuni casi (e ripeto che non entro nel merito) si ledono i diritti altrui.
    Certo, i politici hanno qualche diritto in meno (se, appunto, si fa critica politica), ma tu pensi che un politico diventi dittatore soltanto perche’ cerca di non farsi offendere?
    E ribadisco per l’ultima volta: non so nulla del caso concreto, parlo in astratto.

  7. frap1964 dice:

    @Roby2412
    Il punto è che, giusto per fare un esempio eh, se vieni al ManteBar e dai del mafioso massone deliquente bastardo assassino mandante riciclatore di denaro a qualcuno e questo ti legge, non c’è granché da sorprendersi se poi ti becchi una querela per ingiuria e/o diffamazione e con te pure il tenutario che ti lascia fare tranquillamente per leggerezza e/o che per altro motivo omette di controllare cosa vai scrivendo.

    Perché del tutto casualmente il ns. codice penale prescrive:

    Art. 594 Ingiuria
    Chiunque offende l’onore o il decoro di una persona presente e’ punito con la reclusione fino a sei mesi o con la multa fino a euro cinquecento. Alla stessa pena soggiace chi commette il fatto mediante comunicazione telegrafica o telefonica, o con scritti o disegni, diretti alla persona offesa. La pena e’ della reclusione fino a un anno o della multa fino a euro mille, se l’offesa consiste nell’attribuzione di un fatto determinato. Le pene sono aumentate qualora l’offesa sia commessa in presenza di piu’ persone.

    Art. 595 Diffamazione
    Chiunque, fuori dei casi indicati nell’articolo precedente, comunicando con piu’ persone, offende l’altrui reputazione, e’ punito con la reclusione fino a un anno o con la multa fino a euro mille. Se l’offesa consiste nell’attribuzione di un fatto determinato, la pena e’ della reclusione fino a due anni, ovvero della multa fino a euro duemila. Se l’offesa e’ recata col mezzo della stampa o con qualsiasi altro mezzo di pubblicita’, ovvero in atto pubblico, la pena e’ della reclusione da sei mesi a tre anni o della multa non inferiore a euro mille. Se l’offesa e’ recata a un Corpo politico, amministrativo o giudiziario, o ad una sua rappresentanza, o ad una Autorita’ costituita in collegio, le pene sono aumentate.

  8. Stefano Quintarelli dice:

    premesso che, come dice Daniele, non si puo’ parlare di tutto perche’ i diritti di uno finiscono dove iniziano quelli degli altri, supponendo anche che sia tutto sbagliato, che il giudice abbia preso una cantonata, da questo non si puo’ estrapolare che tutti i giudici prenderebbero sempre cantonate.

    La mia auto a e’ stata rimossa ingiustamente da un’area di carico e scarico, ma da questo non si puo’ desumere che le aree di carico e scarico non funzionino. E certo, per riaverla ho pagato (ma ho presentato ricorso).

    Supponendo che il commento fosse ingiurioso (lo e’, salvo ricorsi, lo ha stabilito un giudice), il giudice avrebbe potuto far eliminare solo quello e non il post, e magari questa e’ una cantonata.

    Ma tra questo e lo spaccar pietre in un deserto o fare tuffi da 10.000 metri, ce ne passa…

  9. frap1964 dice:

    A quanto pare sul numero di commento c’ho imbroccato (non era difficile). Mentre questo presunto signore del Credit Suisse, se si mette a fare una ricerchina su Google, ne trova a iosa di blog a cui chiedere conto.

  10. Roby2412 dice:

    @frap1964
    devo fare parziale ammenda, ieri sera ero un pò stanco ed ho scritto il mio commento con la “pancia”, anche basandomi sul fatto che leggo Byoblu e non mi era capitato di incontrare commenti “fuori dalle righe”.
    Stamane ho usato la cache di google ed ho letto quello che ipotizzo essere il commento “incriminato” (il numero 9), beh forse effettivamente il buon Messora è stato un pò imprudente, aspettiamo a leggere la sua versione.

    @Minotti
    ovviamente, come te, credo che il giudice Salvini non sia al soldo di nessuno, però riguardo il fatto che un politico possa sentirsi offeso da ciò che scrivono sul suo conto mi sembra che ultimamente B. abbia notevolvente abbassato il suo personale livello di sopportazione delle critiche.
    Ad esempio, tu ritieni le 10 domande di Repubblica offensive?
    Oppure come valuti il fatto che, secondo B., la stampa non debba criticare nè il governo nè tantomeno l’opposizione? Se così fosse mi domando quale dovrebbe essere allora la sua funzione ?!?

  11. Daniele Minotti dice:

    Non ho ancora letto il commento, ma penso di aver capito il contesto e le modalità.
    Messora non c’entra niente ed ha ragione a dire che, semmai, poteva essere sequestrato il solo commento.
    D’altro canto, lo stesso GIP, pur in questo eccesso cautelare, pare abbia perfettamente capito che il titolare di un blog non stampa non è responsabile di omesso controllo. Se avesse ritenuto il contrario sarebbe andato contro la Cassazione (fatto possibile) e, soprattutto, avrebbe fatto rivoltare nella tomba un bel po’ di padri del diritto penale (fatto sgarbato se commesso nei confronti d chi meirta di riposare in pace).

  12. Roberto Marsicano dice:

    arriveremo a questo?

    http://www.guardian.co.uk/world/2009/jun/08/web-blocking-software-china

    E questa è la critica tecnica di Bruce Schneier dove in sostanza si dice che i sistemi automatici di censura possono essere utilizzati dalla criminalità, dai terroristi e da nazioni avversarie.
    Insomma la censura tecnologica è un vaso di Pandora.

    http://www.schneier.com/crypto-gram-0908.html#3