La cosa veramente poverella dei planner Ikea del sito italiano non è tanto che sono disponibili solo per Windows (capita continuamente ovunque) ma che sembra proprio che in Ikea ignorino del tutto l’esistenza di altri sistemi operativi diversi da Windows. Mentre su quello USA ci sono le raccomandazioni del caso (The planner tool does not support MAC operating systems.)

7 commenti a “Semplificazioni svedesi”

  1. Kluz dice:

    Bé, forse presumeranno che i Macchisti si rivolgano per i loro acquisti ad emporii d’arredamento deluxe
    :-P :-P :-P

  2. Massimo dice:

    non mi preoccuperei molto, dato che anche per windows funzionano malissimo.

  3. MacRaiser dice:

    1) Di solito, quando si deve fare una spesa per lo sviluppo di un software, per piccolo che sia, si ha un budget a disposizione. Ikea conosce i numeri di vendita del Mac, tutto qui.

    2) Da 3 anni e mezzo, il Mac e’ sostanzialmente identico ai PC: c’e’ tanto di Bootcamp a confermarlo. Gli svedesi dicono: “avete voluto il processore Intel? Pedalate”.

  4. ArgiaSbolenfi dice:

    Peccato che java per le applicazioni desktop abbia avuto una vita difficile, avrebbe risolto tutti i problemi di questo tipo.

  5. MacRaiser dice:

    Java e’ una palla di cemento al piede.. lo sappiamo tutti.

  6. hansboit dice:

    Alla IKEA sanno che i Macchisti non sono i loro clienti più assidui, visto che è gente elitaria dal portafoglio gonfio.
    Sarebbe più logico pensare ai Linuxari, dato che di norma trattasi di squattrinati. Ma considerate le percentuali d’uso da prefisso telefonico, è evidente che non vale la pena perderci tempo.
    La logica conseguenza è che il programma lo fanno solo per quel 99,999% dei loro clienti che, guardacaso, usano quella schifezza putrida di Windows.

  7. Jester dice:

    Habsboit: su “gente elitaria dal portafoglio gonfio” non concordo affatto.

    Comunque sia, almeno l’Ikea eviti, per coerenza, di infarcire i suoi cataloghi di foto di Macbook ed iMac…