22
Giu

Il WSJ ricorda che le tecnologie di Deep packet inspection che il regime iraniano utilizza per controllare la rete sono fornite da una joint venture fra Nokia e Siemens.

(via Quinta)

15 commenti a “Promemoria”

  1. MARCO dice:

    http://www.scoutingict.it conoscete????

  2. Morpheu5 dice:

    Vabè, ma è sempre la solita vecchia storia per cui le pistole non uccidono: sono gli uomini che uccidono.

  3. peer to peerla dice:

    ma se sai che uno vuol uccidere qualcun altro, tu gliela vendi la pistola?

  4. sesanotto dice:

    Promemoria.
    L’Italia è il primo partner commerciale dell’Iran.
    Non vorremo mica pagare le tasse ad uno stato che mantiene tali relazioni, o essere clienti di aziende come fiat ed eni?

  5. Morpheu5 dice:

    Certo che gliela vendo, e poi avviso qualcuno di tenerlo d’occhio. Però se non me lo dice e non ho motivo di credere che ucciderà qualcuno, gliela vendo e basta. Uno può anche appendersi le carabine al chiodo, scariche, per quel che ne so io.

  6. ArgiaSbolenfi dice:

    Uno può anche appendersi le carabine al chiodo, scariche, per quel che ne so io.

    E usare le mine antiuomo come fermacarte..?

  7. Alberto dice:

    Il problema non è vendere e saperlo, o sapere e venderle, o avere delle supelettili un tantino eccentriche per la casa, ma il problema a parer mio sono soltanto le armi.
    Non credo che una pistola venga prodotta solo per bloccare i foglietti sulla scrivania.
    L’arma qualsiasi essa sia butta fuori da un buchetto dei pezzettini di piombo che accidentalmente possono finire addosso a delle superfici non in grado di assorbirli senza danno.
    Non possiamo pensare che pistole & c. siano prodotte per fini diversi dall’offesa, quindi è inutile girare intorno a questioni filosofiche.
    Credo che tutto sia riconducibile alla produzione di tali oggetti, ed al fatto che danno lavoro a un sacco di persone, all’indotto ci che gira intorno e così via.
    Alberto

  8. vanz dice:

    provo sempre un moto di sorpresa quando un alfiere del capitalismo globalizzato come il Wall Street Journal si scopre improvvisamente idealista ed etico (guarda caso, con tecnologie e aziende europee).

  9. adrix dice:

    curioso che le due aziende siano europee e il wsj sia americano e repubblicone. scommetto due eurocent che tutti i fornitori di servizi analoghi o forniscono feature analoghe o son fuori dal mercato.

  10. Tonino dice:

    vabbò, ma a me sfugge il senso di questo discorso: gli apparecchi per l’infrastruttura di rete li comprano dalle aziende che li producono non certo dalla compagnia iraniana petroli o dalla Michelin. Più altre considerazioni che non sto a fare. Mi sembra che i drammatici avvenimenti iraniani siano anche l’occasione per sparare parole in libertà.

  11. spider dice:

    Scusate ma di che state parlando?
    Prima di indignarvi, e prendere eventualmente nota, non sarebbe il caso di informarsi sull’argomento?
    Lo sapete, ad esempio, che si può fare la stessa cosa con Linux, iptables, snort e pochi altri tool?
    Che ci sono decine di aziende che producono e commercializzano soluzioni di content-filtering e packet inspection (una che ha la leadership del mercato dei firewall e collaterali è israelo-americana)? Che ci sono decine di aziende che producono e commercializzano soluzioni analoghe basate su Linux?
    Mi sa che non lo sapete :-D

  12. Sascha dice:

    Sbaglio o il governo cinese, che con tutti i suoi meriti non può essere definito un amico incondizionato della libertà d’espressione, ha adottato Linux e tutta la ‘filosofia’ dell’open source’?

  13. Daniele Minotti dice:

    Certo, la cosa può scandalizzare (giustamente), ma… pecunia non olet. Almeno sino a quando non cambiamo sistema etico, magari rivedendo il numero dei passaggi che deodorano il danaro.
    Non so se un’eventualità di boicottaggio possa avere una qualche senso, un qualche risultato.

  14. spider dice:

    @Sascha: infatti.
    Ma tra l’altro, come pensate siano fatti i famigerati blocchi dei siti di scommesse e del CNCP? Bind + qualche script sono più che sufficienti.

  15. Ivan dice:

    Alcune caratteristiche della rete ci piacciono, ad esempio il fatto che non sia possibile evitare lo scambio di file e comunicazioni, accrescendo così alcune nostre libertà; altre non ci piacciono, come il packet inspection, perchè limita la nostra privacy. Sono caratteristiche intrinseche del mezzo, prendere o lasciare.
    Poi possiamo discutere su alcune limitazioni, ad esempio il fatto che il vostro capo possa o meno leggere le vostre mail, oppure regolare questi strumenti, ad esempio abbligare il vostro capo ad informarvi che sta controllando la vostra posta e motivare validamente la cosa.
    Ma come “LORO” non possono fermare il p2p, “NOI” non possiamo avere garanzie totali di privacy. Prendere o lasciare.