bora.la)

36 commenti a “Blogger Mainstream”

  1. diego dice:

    Gran risultato di Debora!
    A non volerselo nascondere è un segnale piuttosto chiaro.
    Impressionante il dato del numero di votanti che ha espresso preferenze: solo il 15% (http://www.francescocosta.net/2009/06/08/time-out/).

  2. Daniele Minotti dice:

    Più di Berlusconi, eh…
    Comunque, penso avesse ragione *chi non ricordo* diceva che è una sorta di parcheggio, anche peggio.
    Non so se gli elettori PD abbiano tanto da gioirne.

  3. morbìn dice:

    gente,
    70.000 voti sono un’enormità di voti, solo per il friuli venezia giulia…
    non so se mai qualcuno, nel passato, ha preso così tante preferenze nella nostra regione

  4. Daniele Minotti dice:

    Io ci leggo anche quasi la metà dei voti Pdl. Cioè… da sola batteva Di Pietro…

  5. morbìn dice:

    non solo i friul-giuliani si sono regolati come mantellini:

    anche molti in emilia romagna e veneto.
    vedi
    http://bora.la !

    pare che serracchiani stia per essere proclamata parlamentare europeo…
    ciao

  6. dan dice:

    Protesto. Come friulano mi sono accorto di questo risultato già da ore ma il mio blog non se lo caga nessuno. Come mai?? ;)

    (bravo Mantellini!)

  7. Elezioni/2 « ildan dice:

    […] Aggiornamento: se ne stanno accorgendo anche i blogger nazionali. […]

  8. Daniele Minotti dice:

    Non vorrei offendere alcuno, ma visto che c’e’ sempre spazio e tempo per dire *eh, dai, stavo scherzando* e che nella blogosfera si puo’ dire quello che si vuole, ‘tanto non e’ giornalismo, affermare che uno o piu’ blog hanno determinato quella impressionante massa di voti e’ cosa indimostrabile e, soprattutto, molto triste.
    Premetto anche che non ho alcunche’ da dire sulla Serracchiani (semplicemente, perche’ non la conosco e non mi basta che *parli bene* e il fatto che sia giovane e *nuova*). Le auguro di essere veramente eletta e ci auguro che faccia un buon lavoro.
    Detto cio’, a parte l’evidenza dell’indimostrabilita’, parlo di cose tristi semplicemente perche’ voglio sperare che gli elettori FVG (e anche gli emiliani, da quello che leggo sopra) abbiano valutato la sua attivita’ politica pregressa e, magari, sbirciato il suo sito (http://www.serracchiani.eu/), pur riempito venti giorni prima delle elezioni.
    Ed ho i miei fondati timori perche’, soltanto a marzo, la Serracchiani era definitiva (e anch’io avrei fatto lo stesso, sia ben chiaro) *sconosciuta ragazza*, quasi compassionevolmente (stessa impressione che ho avuto dal sorriso di Franceschini che la stava ascoltando)
    http://www.mantellini.it/?p=6550
    Ecco, io sono certo che anche lei sarebbe felice pensando ad un voto *informato* indipendentemente dalla nomination di Franceschini (che, sicuramente, come marketing ci ha azzeccato) e dalla campagna diffusa e mai veramente motivata sulla sua persona.

  9. lorenzodes dice:

    Boh, è giovane (il primo che dice che a 40 anni non si è più giovani lo meno), è intelligente, è donna, non è una velina.

    Certo, questo non significa che sarà una buona politica, ma almeno le si può concedere il beneficio del dubbio.

    Poiché quasi tutti gli altri, di quella parte politica, i dubbi ce li hanno tolti da un pezzo, la Serracchiani spicca giustamente :P

  10. Daniele Minotti dice:

    Lorenzo, certo, ma con tutto rispetto per lei (che confermo qui), se quelli sono i soli criteri di scelta siamo messi malino…

  11. lorenzodes dice:

    @Daniele

    Mah, sui criteri di scelta dei candidati (reali o semplicemente di richiamo) c’è da stendere un velo pietoso… un velo rigorosamente bipartisan.

  12. raxi dice:

    Minotti prendine atto.

    Quella della Serracchiani è una conferma
    che va al di là delle aspettative.

    E dimostra che un volto pulito di una giovane donna
    puo’ battere Nerone in una partita in casa.

    Se permetti è una buona cosa.

  13. Daniele Minotti dice:

    Raxi, stiamo parlando di politica, non di marketing.
    Altrimenti, scusami, ma con questo tuo discorso la riduci, banalmente, ad un’*anti-velina*.

  14. raxi dice:

    La Serracchiani non è solo politica ma modello culturale.

    E’ la speranza di idee fresche e cervelli veloci nel centrosx.

    Qui abbiamo bisogno fondamentalmente di ritrovare speranza.

    E poi dici che un po’ di marketing politico
    nn servirebbe anche al PD?

  15. Carolina dice:

    Primo è una donna (nel PD si sa le donne non vanno oltre la bella statuina tipo melandri), secondo ha criticato il gruppo dirigente e le logiche “forti” interne al partito, terzo ha preso un sacco di preferenze senza avere gli sponsor “giusti”. Quindi.
    Non andrà oltre questo successo personale, troveranno il modo di neutralizzarla in modo indolore. Essendo lei in Europa, qui in provincia verrà più facile marginalizzarla. Forse un domani le regaleranno un posticino da sindaco (strategia che ha già funzionato) o qualcosa di simile.
    Come vorrei sbagliarmi.

  16. Daniele Minotti dice:

    Io dico che il marketing serve a chiunque (e, comunque, se mi leggi sopra, ho gia’ scritto che Franceschini ha sicuramente saputo cogliere l’occasione . mentre Massimo *à la blogger* ;-) se ne attribuisce la vera paternità).
    Dico, però, che io non voterei una persona soltanto perche’ ha una faccia pulita. Certo puo’ essere uno slogan (quante volte lo e’ stato, magari anche a torto?), ma i valori politici sono altri e non necessariamente coincidenti.
    Preciso ancora una volta che, pur cogliendo l’occasione del *fenomeno (e come definirlo diversamente?) Serracchiani*, il mio discorso e’ abbastanza astratto ed e’, secondo me, valevole anche per Obama (pur coi dovuti distinguo, senza togliere niente a nessuno).

  17. Daniele Minotti dice:

    @Carolina
    Se avessero atteso un altro giro elettorale (che so: le prossime politiche), probabilmente il fenomeno si sarebbe sgonfiato (e non do giudizi di valore, ma la politica e anche il marketing telematico piu’ o meno involontari – in un primo momento – sono cosi’, non per colpa sua).
    Pero’, condivido pienamente le tue ultime considerazioni. Rischia di sembrare un *promoveatur ut amoveatur* con l’aggravante dello sfruttamento interessato dell’onda emotiva.
    Ne avevo parlato sopra e, prima di me, altri avevano fatto questa ipotesi.
    P.S.: Con tutto rispetto, se ti rivedi il famoso video, la critica al capo e’ stata molto blanda e abbastanza piaciona.

  18. Piovedisabato dice:

    Il dato politico che a Forli’ la Lega Nord abbia preso il 10% mi costringera in futuro a ripensare i miei concittadini. Nel senso dell’utilizzo del Napalm.

    Non me ne voglia il tenutario ma per me questa frase è abbastanza fascistella. Si critica la lega però poi si scrivono cose anche peggiori di quelle scritte o dette dalla lega.
    tutto senza polemica ovviamenti. pensiero mio.

  19. Daniele Minotti dice:

    E una parolina su Scalfarotto? Andate avanti, poi dico la mia, che ce l’ho molto chiara…

  20. Piovedisabato dice:

    ma quanti fratelli ha prodi?

  21. lorenzodes dice:

    Scalfarotto?

    Danie’, non ti facevo sadico, stai sparando senza pietà sulla croce rossa.

    Sai benissimo che il PD è un partito in crisi d’identità dove una giovane brillante, ancorché priva di esperienza politica significativa, spicca su una massa formata da oscuri burocrati di partito, e tu che fai? Impallini la Serracchiani, i.e. l’ultima piccolissima speranza degli elettori di sinistra di vedere finalmente un cambio di rotta significativo che eviti l’estinzione del loro partito di riferimento? Non è sportivo :P

    Scherzi a parte, in una democrazia funzionante servono una maggioranza ed un’opposizione solidi. Oggi abbiamo una maggioranza quasi granitica (mi fanno sorridere i proclami trionfanti (?) di certi media che affermano che il centro-destra ha avuto una battuta d’arresto) ed un’opposizione ectoplasmica. E’ nell’interesse di tutti, elettori di qualsiasi colore, che il PD individui un progetto serio su cui costruire le basi per competere ad armi pari con il centro-destra, perché fino a quando ciò non si verificherà, avremo una democrazia bloccata.

    Per questo motivo io, che non sono un “rosso”, tutto l’opposto, tifo per la Serracchiani.

    E poi, diciamolo chiaramente, il centro-destra è forte, molto forte, lo dimostra il fatto che il Noemigate, le polemiche sui voli di Stato, la crisi, hanno inciso solo marginalmente sulle preferenze per il PDL. In una democrazia funzionante, con un’opposizione non in condizioni comatose, quei fatti sarebbero stati sufficienti a ribaltare i risultati delle ultime politiche e sarebbe stato giusto così. Nella democrazia il governo deve temere il giudizio del popolo ed il popolo deve giudicare severamente i propri governanti. Berlusconi oggi non teme nessuno visto che non esiste un’alternativa di centro-sinistra capace di impensierirlo, e questo è pericoloso perché gli si dà l’impressione di poter fare tutto quello che vuole senza dover rendere conto a nessuno.

    Just my 2 cents.

  22. raxi dice:

    lorenzodes bei pensieri complimenti

    condivido tutto

  23. Urbano Cipriani dice:

    74 di Debora S. contro 11 di Luigi B. e i 6 di Prodi V. sono un intero laboratorio di cartine di tornasole. Il Friuli dà lezione. La diede, mi pare, anche per i dopo-terremoti. E la lezione data da Debora S. a Franceschini in quei pochi minuti, in una stanza fredda e fino ad allora disattenta, è stata una lezione di metodo che potrebbe esser inserita nei testi di Cartesio. 74.000 friulani l’han capito e non saranno facilmente parcheggiabili. Coraggio, Italia.

  24. Emanuele dice:

    @ Minotti

    Scusa ma tu l’hai visto il video del suo discorso al congresso del PD quando era una sconosciuta?

  25. Daniele Minotti dice:

    Certo. E se non ricordo male dovrei averlo visto da Quintarelli, prima che venisse segnalato qui.

  26. Emanuele dice:

    Appunto allora non capisco come fai a dire che il suo plus sia avere una faccia pulita o essere giovane. Quella donna ha coraggio e crede in quello che fa :) Il resto è solo cosmetica.

  27. Daniele Minotti dice:

    Non l’ho detto io che il suo plus e’ quello.

  28. Tutto qua | controcopertina dice:

    […] blog italiani, invece, salvo rare eccezioni, sembrano essere ormai succubi di quella che Pericle definisce l’ “aura di Bonaiuti“. Si parla solo di Italia, […]

  29. raxi dice:

    >dovrei averlo visto da Quintarelli, prima che venisse segnalato qui.

    Ma Minotti il video era semplicemente pubblicato sulla tv del Pd,
    YouDem o qualcosa del genere, come diavolo si chiama.

    Quella era la fonte.

    Cosa c’entra Quintarelli se la cosa è pubblicata su Youtube?

    Sei pregiudiziato sulla Serracchiani e insisti con poco senso.

    Per punizione alle prossime feste di luglio
    salirai a Montallegro sulle ginocchia ignude
    per chieder perdono alla Sacra Vergine di Rea Palus.

  30. lorenzodes dice:

    Sì, vabbe’, purché adesso non si arrivi all’estremo di voler santificare la Serracchiani a tutti i costi.

  31. Emanuele dice:

    Non per essere antipatico ma hai detto rispondendo a Raxi: “Dico, però, che io non voterei una persona soltanto perche’ ha una faccia pulita. Certo puo’ essere uno slogan (quante volte lo e’ stato, magari anche a torto?), ma i valori politici sono altri e non necessariamente coincidenti.”

    E più su hai detto: “semplicemente, perche’ non la conosco e non mi basta che *parli bene* e il fatto che sia giovane e *nuova*”

    Come a voler dire che lei è solo quello, o che al limite ha saputo dimostrare solo quello. Certo l’immagine è importante, non lo metto in dubbio.

    Sinceramente a me il suo discorso ha emozionato tanto quanto mi emozionano i discorsi di Obama, a volte fino a strapparmi qualche lacrima. Perché umanamente vedere qualcuno che ha passione e crede in qualcosa, per me, è lo spettacolo più bello a cui si possa assistere nella vita.
    Ed ha avuto il merito di portare gente al voto, anche chi normalmente si astiene (se controlli la sua fan page su FB noterai che sono moltissimi quelli che affermano di aver votato per la prima volta da anni, dopo averla vista).

    E Franceschini, che è un bravissimo politico ed una persona corretta e sincera (e infatti temo verrà silurato in vece di qualche d’alemiano), era colpito dalla sua passione. Non mi è parso affatto che la stesse guardando con sguardo compassionevole, ma queste sono impressioni personali.

    In realtà lei è stata bravissima non solo ad evidenziare, a ragione, i punti deboli del PD, ma è stata bravissima proprio a mostrare come si fa la politica che appassiona la gente. Il tutto in un unico discorso. Il tutto senza artifici di marketing o cosmetici, lei è così come la vedi, senza cerone.

    Se la gente l’ha votata, l’ha votata per quel discorso e per le comparsate che ha fatto in tv a ballarò, exit e dalla Bignardi, dove si è distinta per la civiltà dimostrata e per la chiarezza delle sue parole. Perché a meno che uno non è un digiuno totale dalla dialettica politica, da come parla capisci subito dove sta e chi è.

  32. Daniele Minotti dice:

    @raxi
    Me lo ricordo linkato o embedded da Quintarelli, ecco tutto. So perfettamente che era di YouDem.
    Andiamo al sodo. Io non ho pregiudizi, sto cercando soltanto di capire, perche’ sono un cittadino con diritto di voto. Se mi leggi anche altrove, capisci anche che mi devo spiegare l’insuccesso di Scalfarotto (che, per giunta, non e’ l’unico) e il successo della Matera (con non pochi voti).
    Per punizione, vieni a trovarmi alle feste di luglio, che a Montellegro ci andiamo insieme, in ginocchio sui ceci.
    Ci conto ;-)
    @Emanuele
    Rimrpendevo il discorso di altri. E, come detto sopra, voglio capire. Ad esempio, tu mi dici che ti sei emozionato. E’ un tassello in piu’.

  33. Emanuele dice:

    A mio modo di vedere le cose, rispondendo così su due piedi, quando una persona piace così tanto alla gente, il motivo principale è sempre riconducibile al fatto che chi osserva quella persona in qualche modo riesce a specchiarcisi (vedi anche Berlusconi per esempio, stesso principio). C’è uno degli aforismi di Nietzsche (n°460, sono andato a cercarlo :p) in “Umano troppo umano” che spiega benissimo “l’effetto specchio”.

    Lei è giovane o comunque giovanile, è coraggiosa, ha delle idee e si espone in prima persona e soprattutto ha voglia di cambiare le cose. Sono tutti punti cardine che agiscono assieme e singolarmente su svariate tipologie di persone. Che lo si creda o meno, ci sono molte persone come lei in Italia, e penso che molte di quelle persone oggi non votino per nessuno, o meglio, hanno votato per lei.

  34. Emanuele dice:

    In ultimo direi che ha la capacità di suscitare quella sana passione irrazionale (vedi io che mi commuovo di cui sopra) che è comunque parte di ognuno di noi e che è il motore di tantissime azioni che compiamo nella vita (innamorarsi ad esempio è una di quelle).

  35. lorenzodes dice:

    @Emanuele

    IMHO ti sei preso una cotta per la Serracchiani.

  36. Carolina dice:

    Serracchiani brava? Se la bravura dipendesse dalla freschezza, sceglieremmo candidati surgelati (G. Fioroni).