Ieri mattina i quotidiani erano diluviati dalla pubblicità di Working Capital, il nuovo progetto di finanziamento di start up 2.0 di Telecom. Sempre ieri mattina a Milano alla presentazione del progetto molte persone (anch’esse abbastanza diluviate) si chiedevano come diavolo aveva fatto Telecom a utilizzare il “lettering” di Google per pubblicizzare la propria iniziativa. La risposta è che erano autorizzati:

Molti di voi saranno forse rimasti stupiti nell’aver riconosciuto, nella campagna ‘Working Capital’ di Telecom Italia, gli elementi che contraddistinguono il nostro logo. La spiegazione è semplice.
Pur trattandosi di un’operazione di Telecom Italia che non ci vede coinvolti, abbiamo deciso di autorizzare in via eccezionale l’uso del nostro lettering perché questa iniziativa dimostra un tipo di impegno che condividiamo: promuovere la cultura dell’innovazione e l’economia digitale, anche nel nostro Paese ed in particolare nei confronti delle piccole e medie imprese.
Ci preme chiarire tuttavia che l’iniziativa è e resta esclusivamente di Telecom Italia e non prevede il nostro coinvolgimento né direttamente né indirettamente nella sua gestione.


16 commenti a “Un tocco di Google”

  1. Simone Brunozzi dice:

    mi sembra un controsenso: usate il nostro logo, ma noi non c’entriamo niente… ma dai… :(

  2. economia e guadagnare per tutti » Blog Archive » Un tocco di Google dice:

    […] Fonte manteblog […]

  3. eleonora dice:

    non mi sembra una grande idea per Telecom, tutti assoceranno il progetto a Google…

  4. Daniele Minotti dice:

    Si’, me lo son chiesto anch’io e fantasticavo su mega-beghe giudiziarie ;-)

  5. Daniele Minotti dice:

    “Lettering”??? Ma quelli di Google Italiano conoscono la nostra lingua?

  6. Lunar dice:

    mentre voi fantasticate sulle letterine io è già la terza volta che chiudo questo post. Commento o non commento? questo è il dilemma. :)
    Non voglio fare il disfattista. Magari questa è la volta buona. Magari questo paese può cambiare. Sarebbe ora che cambiasse. Fatta tutta questa premessa… cautelatevi-cautelatevi-cautelatevi.
    Se volete partecipare a questo progetto e pensate di avere l’idea del secolo passate prima da un notaio. Lasciate tracce del vostro lavoro. Tracce dettagliate. L’Italia non è l’amerika. Mi piange il cuore a dire queste cose ma ho visto cose che voi umani… :(

  7. Davide Tarasconi dice:

    che poi bastava andare qui ( http://googlefont.com/ ) per farsi una scritta con gli orribili font di Google.

  8. Roberto Marsicano dice:

    @Lunar
    Il notaio non serve a niente, bisogna brevettare, se è brevettabile, perchè da noi non si possono brevettare i modelli di business perchè i pierini libertari acritici europei, con i soliti italiani fessi a fare da mosche cocchiere, hanno impedito alla UE di fare una legge sui brevetti simile a quella USA.

  9. Lunar dice:

    ne sono cosciente per questo ho parlato di notaio.
    Non caverai un ragno dal buco ma almeno ti levi qualche soddisfazione morale.

  10. Dario Salvelli dice:

    Ma quelli di Telecom Italia almeno il garage riescono a pagarlo?

  11. [c]* - di cristiano valli dice:

    […] ebbene si, guugol lo sapeva. ed in effetti non si capisce perché avrebbero dovuto dire di no. la scelta di telecom, continua a […]

  12. Alessandro dice:

    sarei felice se qualcuno di telecom venisse qui (o altrove) a spiegare questa scelta. e non sono ironico. se intanto prova qualcun altro a illuminarmi gli sarò grato lo stesso.

  13. Massimo Moruzzi dice:

    @Roberto: e meno male che in Europa non si possono brevettare i modelli di business! E le “idee” contano poco, contano molto più il team di persone e poi l’esecuzione.

  14. Lunar dice:

    Moruzzi, le idee contano e come. Poi ci vogliono i soldi, i finanziamenti, perchè se non hai di tuo non alzi neanche una saracinesca. Il team, le persone neanche le metti assieme. Chiediamoci come mai certe cose accadono solo negli states. Che poi si debba accettare tutto il sistema americano è altro paio di maniche. Abbiamo visto che anche da quelle parti quando si tratta di andare a fondo sanno scavare molto bene. ;)

  15. Massimo Moruzzi dice:

    Ciao Lunar, se mi fai dei casi in cui a essere determinante è stata l’idea – la prima idea, e non invece il non arrendersi, implementarla sempre meglio, o cambiare idea, tenere duro, avere partner-socio iniziale pronto anche lui a cambiare etc, ti ringrazio. Come (penso) noto, la società emblema perfetta di quello che sto dicendo io (conta l’esecuzione, e anche essere pronti a cambiare, e il team iniziale di soci, e sudore: perspiration, not inspiration etc) è Paypal, che era nata per fare tutt’altro. Che poi in Italia già non si riesca a trovare soldi e se poi vuoi cambiare cosa fai ti prendono a martellate in testa, e negli USA no, beh, su questo siamo d’accordo, è ovvio.

  16. Massimo Moruzzi dice:

    ah, e non mi dire che è l’idea che ha fatto grandi amazon, o ebay, perchè n società hanno provato a copiarli, compreso amazon che ha provato a copiare ebay e a introdurre le “aste”, ma senza fortuna.