Oggi Apple ha fatto un po’ di rinvigorimento hardware delle sue macchine. Niente di straordinario per la verita’. Del resto che dopo alcuni anni di lo tengo-lo mollo, lo tengo-lo mollo, il “nuovo” Mac Mini sia ancora esattamente (o quasi) come era allora, secondo me qualcosa significa.

4 commenti a “Il designer stanco”

  1. mORA dice:

    Significa che non possono mantenere i prezzi concorrenziali e cambiare design ogni volta che danno un mezzo giro alle viti dei carburatori.
    D’altro canto il MacPro altri non è se non il PowerMac G5 e visto che va sotto le scrivanie perché perderci tempo.
    Quanto all’iMac potrebbero farlo più sottile, ma chi lo tiene di profilo quando lavora?

  2. gpberlin dice:

    In effetti il design e’ stupendo cosi’, perche’ cambiarlo!

  3. L'anonimo lettore dice:

    Un pari-prestazioni, in ambito pc, lo si assembla con 300 euro, esagerando. Xp home incluso.
    Vabbe’, li’ c’e’ OS-X.
    Ma non mi pare ne’ onesto ne’ intelligente pagare 500 euro un sistema operativo casalingo.
    Ah gia’, il design…

  4. Andrea Contino dice:

    Posso dire. Non vi sembra un prezzo un po’ elevato, con la configurazione massima, per un Mac Mini? (ci sarebbe da disquisire per ore lo so…)