28
Feb


Braccino corto

I piani di stimolo dell’economia, secondo un grafico pubblicato sull’ultimo numero del Nouvel Observateur, valgono il 5,6% del Pil negli Stati Uniti, il 3,3% in Germania, l’1,5% in Gran Bretagna e Francia, l’1,2% in Spagna e solo lo 0,4% in Italia. Avendo un partito d’opposizione e non una libera confederazione di voti di coscienza si potrebbe pure fare qualcosa di politicamente efficace.

paferrobyday

7 commenti a “Opposizione”

  1. Kerub dice:

    non su questo argomento.

    la dimensione del piano di stimolo è legata alla residua possibilità di indebitarsi dei vari paesi.

    e quindi.

  2. Chameleon Copywriter dice:

    0,4%? Pensavo peggio…

  3. Giancarlo dice:

    @Kerub: Dipende, gli stati uniti non mi sembrano messi benissimo in quanto a indebitamento.

  4. Kluz dice:

    No, dico, stiamo scherzando?
    I “piani di stimolo”?
    Troppo facile dire cosa li considero.
    Per una volta bisognerebbe rallegrarci.

  5. Kerub dice:

    @Giancarlo

    può darsi gli US ci provino.
    ma noi ci beccano subito.

  6. Massimo Moruzzi dice:

    gli USA possono indebitarsi ulteriormente quasi quanto vogliono, perchè se vanno a gambe all’aria, andiamo a gambe all’aria tutti. Noi, no.

  7. Nicole Kelly dice:

    Parafrasando Lenin, (i capitalisti ci forniranno anche la corda per impiccarli), siamo al punto che i caporioni del resto del mondo, obtorto collo, devono finanziare gli USA per evitare di essere impiccati dai loro popoli affamati e senza futuro.