Amedeo continua la sua serie “Vite degli Astronomi”. Siamo alle seconda puntata e oggi si parla di Keplero.

Così, altalenando tra lucidità e vaneggiamenti, Keplero fonda l’astronomia moderna. Nel frattempo, per divulgare la nuova visione eliocentrica del cosmo, scrive il “Somnium”, la storia di uno studente di Tycho che si ritrova trasportato sulla Luna: in pratica, il primo vero libro di fantascienza. Vista dalla Luna, la Terra appare agli occhi del viaggiatore spaziale per quello che è: non il centro dell’universo, ma un sasso umido che gira attorno al Sole. E, nel mettere insieme immaginazione poetica e fatti scientifici, le due metà di Keplero si ritrovano finalmente alleate.


Commenti disabilitati

Commenti chiusi.