Apple, che a onor del vero in queste cose si è sempre fatta discretamente riconoscere, ha infine ufficialmente dichiarato che il jailbreak dell’iPhone dal suo punto di vista è illegale. Non che avessimo grandi dubbi.


Apple, not surprisingly, filed an objection, saying that jailbreaking a phone indeed violates copyright law and that no exception should be granted.
One of the key legal arguments is whether installing software on an iPhone that is not sold through Apple’s iTunes store is an infringement of Apple’s copyright.


(via NYT)

5 commenti a “Avanzi di galera”

  1. Nick dice:

    io amo apple, adoro apple e sarà sempre così nei secoli dei secoli.
    Però.
    Non per questo vado contro a quello che ho sempre pensato.
    Cioè questo.
    Di per sè il jailbreak di iPhone NON è illegale, ma semplicemente annulla (giustamente) la garanzia (che poi non ci vuole molto a “ripristinarla”).
    Posso diciamo dare ragione ad Apple considerando questo caso: uno jailbreka iPhone e si installa installous e si scarica in maniera gratuita applicazioni che si dovrebbero pagare (dando un bello schiaffo agli sviluppatori, un pochino insultando il loro lavoro che è duro e complicato e comprende non solo lo sviluppo della app ma anche tutta la fase di approvazione e sottomissione della app). Quello sicuramente è illegale.
    Ma il jailbreak in sè e per sè non è illegale. Se lo usi per trovare apps che non ci sono in via ufficiale e te le installi non vai contro nessuna norma, ergo non mi pare giusto definire il jailbreak “nudo” come “illegale”.
    Altro paio di maniche il discorso che ho fatto prima. Personalmente se una app merita trovo giusto pagarla e anzi godo molto di più ad usare un qualcosa che ho pagato. Un pò come la musica che per me conta.
    Dovrebbero comunque ampliare i vari lite o versioni demo delle apps.
    Scusate il papiro.

  2. E[X] dice:

    @Nick: l’illegalità non è tanto una questione di opinioni, il jailbreak in US viola (piuttosto palesemente) il DMCA. Fine della storia.
    Più in generale da sviluppatore la mia opinione è che l’appstore sia una bella truffa ai danni degli sviluppatori e degli utenti dell’iphone, entrambi legati mani e piedi alle politiche apple, che nel frattempo sta guadagnando con questa cosa una quantità di denaro spropositata.

  3. davide dice:

    @ex: nessuno obbliga nessuno a sviluppare o comperare apps, usare iPhone. Quindi?

  4. Domiziano Galia dice:

    Gli adoratori della Apple, quelli che la Microsoft è il male, mi fanno ridere. Apple è Microsoft. Solo più sexy.

  5. E[X] dice:

    @davide: quindi è una truffa lo stesso.