Lo aveva anticipiato la settimana scorsa Roberto Venturini su Apogeo e oggi LSDI rilancia. In Francia e’ al secondo numero in edicola Vendredi, nuovo settimanale cartaceo pubblicato con notizie tratte dalla rete internet. Sara’ interessante capire a che titolo i contenuti di circa 400 blog passano dalla rete alla carta cosi come sara’ interessante capire se un esperimento del genere potra’ aver successo.

9 commenti a “FILTRARE IL WEB”

  1. Fabio Metitieri dice:

    Scommetto una pizza che non dura un anno, se ha solo contenuti presi dalla Rete.

    Ciao, Fabio
    http://xoomer.alice.it/fabio.metitieri

  2. Achille dice:

    Chiedo a Metitieri perchè io non conosco il francese: ma anche in Francia la blogosfera ha gli stessi vizi e limiti di quella italiana?

  3. Alessandro dice:

    il punto di pareggio è diecimila copie; in Francia dovrebbe essere raggiungibile ;)

  4. aghost dice:

    la vera (inquietante) domanda è: esiste un metitieri francese?

  5. ibridamenti dice:

    http://www.ibridamenti.com/recensioni/segnalazioni/2008/10/si-volta-pagina-in-francia-i-blogger-fanno-informazione/

  6. Daniele Minotti dice:

    Non credo agli aggregatori di carta, della radio o della TV. Insomma, non credo agli aggregatori fuori della Rete.
    Ma, ovviamente, auguro fortuna a tutti.

  7. pierluigi tolardo dice:

    In Italia abbiamo avuto l’esperienza quasi biennale dell’inserto di 4 pagine del Riformista dedicato ai post del Cannocchiale ed ora non c’è più. Perché?

  8. Fabio Metitieri dice:

    Achille, pur sapendo leggere bene il francese, non seguo i blog francesi, mi spiace. In Francia leggo solo qualche newsletter.

    Sui blog Usa, pero', a parte i piu' autorevoli (docenti universitari, di solito), si', in misura minore, perche' i confini sono piu' ampi e la concorrenza e' molto maggiore, ma ci sono in parte, un po' attenuati, gli stessi difetti che trovi in Italia.

    Se critichi troppo, per esempio, e soprattutto se contesti la possibile presenza di un "conflitto di interessi" in chi scrive, prima ti attaccano personalmente, poi ti bollano come troll, e quindi ti censurano.

    Proprio come fanno da sempre Mantellini & Co. Gli americani lo fanno solo un po' meno istericamente e con piu' eleganza.

    Ciao, Fabio.
    http://xoomer.alice.it/fabio.metitieri

  9. Daniele@LG dice:

    Ho i miei seri dubbi sul successo di questo progetto.