Ieri sera l’unico TG che riesco ormai a tollerare, quello de La7 era in sciopero. Leggo oggi su Repubblica che l’AD di Telecom Italia Media Giovanni Stella ha proceduto al licenziamento collettivo del 25% della redazione giornalistica de La7. Da qui le ragioni dello sciopero. Chiude la testata sportiva, si accorpano altre redazioni, chiude (dopo le elezioni) la sede a New York, si riorganizza la redazione multimediale. Pare che Stella al suo arrivo in primavera avesse convocato i giornalisti spiegando che i giornalisti si dividono in “cotiche, muli e smart & clever (quelli bravi e furbi)”. Non e’ dato sapere se durante l’incontro abbia fatto cenno o meno ai noti successi a Waterloo.

(via Repubblica)

6 commenti a “LA DINASTIA DEI MANAGER TELECOM”

  1. Lunar dice:

    forse devono racimolare fondi per la nuova serie TV: Torna a casa lassie.

    “Scegli l’offerta ADSL piu’ adatta alle tue esigenze tra le numerose proposte per navigare, telefonare e guardare la TV. Poi pensa a tutto Telecom Italia.”
    Mi stanno bombardando con queste e email. Come faccio a fargli capire che della loro IPTV non so cosa farmene? Anzi, della TV tutta non so cosa farmene.

  2. mediapower dice:

    A proposito di libertà  di informazione, è cominciato il canto del cigno del Manifesto. Brrrr.

  3. Anonymous dice:

    In Telecom stanno tagliando 5.000 posti di lavoro. Logico che qualche taglio arrivasse anche nei rami. Della prima notizia però non si è letto sui blog tecnologici. Meglio parlare di Android.
    Andrea

  4. MG55 dice:

    Ah, perché è Giovanni stella quello della vittoria di Napoletone a Waterloo?

  5. spider dice:

    Lunar cambia provider e ricordati di NON dare il consenso alle comunicazioni commerciali.
    Il mio provider lo rispetta alla lettera: non mi ha nemmeno avvertito che mi aumentava la linea a 10 Mbps :-)

  6. Lunar. dice:

    spider,
    io ho già  cambiato operatore e non da oggi. Da qui la mia battuta:
    “forse devono racimolare fondi per la nuova serie TV: Torna a casa lassie.
    E’ una campagna che stanno facendo per convincere i vecchi abbonati a tornare con loro. Naturalmente… non ci penso neanche.