Uno stimolo su Friendfeed di Massimo Morelli mi ha condotto a questo video di Renato Brunetta a Matrix. Poteva vincere il Nobel e non lo ha fatto per noi fannulloni.

26 commenti a “10 ANNI IN USA, STUDIARE MOLTO, ECC ECC”

  1. alphakappa dice:

    correlato a quel video, ce n’è un altro (purtroppo non più disponibile) di una ragazza con due pere grosse così. lo preferisco. :-)

  2. Simone Brunozzi dice:

    Brunetta è un po’ “stronzo”, passami il termine: non è uno che si fa piacere, soprattutto in un paese, il nostro, dove la mediocrità  è accettata ed apprezzata.
    Lo stesso Mentana, tra sè e sè, avrà  pensato “ma chi ti credi di essere”.
    Beh, invece… Da quel poco, pochissimo, che ne so io, Brunetta non ha detto una cazzata… Diciamo che aveva “qualche buona probabilità ” di vincere il Nobel.

    Il fatto che abbia rinunciato per amore della politica, invece, mi sembra una esagerazione.

  3. Anonymous dice:

    Simone, non sono un economista ma quelli di NOA lo sono:
    “lo standing di Brunetta come ricercatore è nullo dicono.

    MM.

  4. Massimo dice:

    Ero io

  5. ale dice:

    io ho visto un pezzo di quella puntata, magistrale come Mentana abbia coinvolto e subito neutralizzato quelli di NFA: appena entrato nell’argomento “statistiche effetto brunetta”, che era quello che hanno trattato loro, M. se ne uscito con un “a me francamente non interessa”. qualcuno vuole scrivere un post su blog e mainstream?

  6. Fabrizio dice:

    Sarebbe interessante recuperare quell’articolo di cui parla Brunetta.
    sono come San Tommaso ;)

  7. Daniele Minotti dice:

    Sta sulle balle Brunetta, eh?

  8. ciubby82 dice:

    povera italia!!!!abbiamo un nobel in meno!!porca putt…!!!ahahahahah(mante mi diresti come fai a mettere i video cosi in piccolo?)

  9. Anonymous dice:

    Beh, che gli statali siano molto spesso fannulloni non è una novità . Chi dice il contrario probabilmente non ha mai lavorato in un’azienda (che funziona).
    Conosco dipartimenti tecnici universitari in cui 3-4 volte al giorno si fa pausa in orario di lavoro giocando a calcio balilla per mezzorette abbondanti… tanto per dire. E poi si pagano profumatamente consulenti, come il sottoscritto, che fanno il lavoro che normalmente dovrebbero già  fare i dipendenti assunti regolarmente dall’ente danneggiato.

    Farebbero più bella figura a starsene zitti. Se non altro per dignità  personale. E per non farsi odiare ancor più dal resto della popolazione.

    Incluso te Mante. Se non lavorassi per lo stato dubito che avresti tutto ‘sto tempo da perdere per il blog. Buon per te. Ma almeno abbi la compiacenza di non sfottere chi ti mantiene e ti da la possibilità  di essere qui.

  10. Roberto Marsicano dice:

    Come fa un economista a dirsi da Nobel se ignora, con il suo operato, i fondamenti dell’economia ormai consolidati dalla teoria e dai risultati?
    La regola aurea per far aumentare la produttività , anche nella P.A., è investire un automazione e non certamente pensare che ammassando la gente in ufficio le pratiche viaggino più velocemente.

  11. Vongoloid dice:

    Conosco dipartimenti tecnici universitari in cui 3-4 volte al giorno si fa pausa in orario di lavoro giocando a calcio balilla per mezzorette abbondanti… tanto per dire.
    buffo che se lo fanno a Mountain View è la strada cool per la produttività , se lo fanno a Monfalcone è fannulonismo inaccettabile.
    ale

  12. Francesco C. dice:

    @anonimous: che finezza l’attacco gratuito a Mante, vivissimi complimenti.

  13. Daniele Minotti dice:

    @vongoliod
    Il problema e’ che in certi ambiti non fanno le partitine a calciobalilla, ma i tornei, lunghi un anno…

  14. salvio dice:

    Brunetta è stato l’unico politico a far conoscere agli italiani che c’è un ministero sulla funzione pubblica/pubblica amministrazione.
    Evidentemente i suoi predecessori non hanno lasciato il segno. Saranno stati fannulloni li messi solo a scaldare la sedia?

  15. Lunar dice:

    I Ministri passano mentre i Direttori restano.. “ Dr Duilio Poggiolini

  16. Anonymous dice:

    Nel sondaggio del Corriere, non certo un quotidiano di destra, sulla popolarità  dei ministri dopo i primi 4 mesi du governo, ovviamente Maroni sbaraglia tutti con una percentuale bulgara ma subito dopo viene Brunetta.
    E’ evidente che il suo lavoro ha l’approvazione della maggioranza degli italiani. Gli statali non lo amano? ma questo era scontato, nessuno ama chi lo costringe a lavorare invece di andare a giocare a calcetto in orario di lavoro.
    L’importante è che non si faccia intimidire dall’arroganza dei sindacati del pubblico, che rappresentani quanto di più reazionario e corporativo ci sia oggi in Italia.

  17. Lunar dice:

    davvero credete che gli statali siano spaventati da Brunetta? :)
    si vede che non conoscete la “macchina” pubblica. Chi vuol scommettere con me che Brunetta non arriverà  a fine mandato?

  18. Anonymous dice:

    Perchè non dovrebbe arrivare a fine mandato? E poi tutto può essere modificato, anche la ipertrofica macchina pubblica, l’importante è non dare per scontato che tanto non cambierà  mai nulla, tipico atteggiamento italiota che si spera sia in via d’estinzione. In ogni caso qualsiasi persona di buon senso non può che essere con Brunetta, è scandaloso solo il fatto che nessuno si sia mosso prima.

  19. Lunar dice:

    perchè? perchè siamo un popolo di caproni. Tutti vogliono il cambiamento purchè tocchi agli altri pagare il conto. Ogni buon italiota ritiene di essere in credito con la società  e quindi di non dover cedere nulla. Anzi, tutti si aspettano di ricevere quando da distribuire sono rimasti solo i debiti. Ecco perchè Brunetta non arriverà  a fine mandato. A casa lo manderanno i suoi “compagnucci” di merenda quando le elezioni saranno alle porte e ogni voto sarà  utile per mantenere il potere. Per vincere le elzioni serviranno i voti degli statali come quelli dei forestali di calabria. A loro verrà  offerto lo scalpo di Brunetta in cambio del voto. Scommettiamo? :)

  20. salvio dice:

    Se questo governo va avanti così a tambur battente sulle questioni irrisolte dell’Italia non credo che avrà  bisogno di qualche voto raccattato qua e là .
    Già , ad esempio, hanno rifiutato di ri-allearsi con Casini. Che deve esserci rimasto proprio male alle elezioni.

  21. Anonymous dice:

    Leggevo due minuti fa un sondaggio sul dilemma: sono gli statali che frenano la macchina o è la macchina che è sbiellata?

    http://www.blogonomy.it/2008/06/04/fannulloni-nel-mirino-il-settore-pubblico-secondo-axis/

    Il 48% della gente dice che il problema è nella macchina, ma la cosa sorprendente è che sono dello stesso avviso anche il 65% della gente delle zone più produttive e delle classi di età  (25-54), gente che si presume abbiamo più occasione di avere a che fare con la macchina pubblica e constatarne una sovrapposizione di funzioni che non ha nessun senso.
    Basti pensare al fatto, denunciato da Giavazzi, che siamo l’unico paese al mondo dove la previdenza sociale è gestita da decine e decine di enti diversi.
    Ora pensate solo a che succede quando uno deve chiedere la pensione e riunire in una sola posizione i contributi versati a tanti enti diversi.

  22. Anonymous dice:

    Mantellini fastidi nei confronti di Brunetta?

  23. Vongoloid dice:

    quella tra privati e statali mi sembra una bella guerra tra mentecatti (senza offesa per nessuno) mentre i dirigenti della PA collezionano nomine, stipendi e i politici clientele. di riforme intanto manco l’ombra… ah, se venisse il dubbio a qualcuno: io NON sono un dipendente statal

  24. Anonymous dice:

    http://blogs.openforum.com/2008/08/19/how-to-tell-if-your-boss-is-crazy/

    Questo link spiega come individuare la tipologia di malattia del capo o capetto che può essere:

    Narcista
    Paranoico
    Ossesivo- Compulsivo
    Anti Sociale

    Il nostro sembrerebbe del terzo tipo.

  25. Stefano Hesse dice:

    Massimo, io volevo vincere le Olimpiadi nei 100 stile libero. Poi ho deciso di fare comunicazione. E ho fatto bene, perchè mi sa che nello stile libero ero una sega. Se vuoi te lo metto su YouTube.

  26. politica2.0 dice:

    Dire gli statali sono TUTTI fannulloni e passano TUTTI il tempo a fare le partite a calcio balilla è una tale stronzata qualunquista che spinge, giustamente, chi la dice a celarsi dietro un pudico anonimato. Nello Stato, cme anche nel privato, ci sono persone che non fanno un cazzo e persone che si spaccano la schiena per 4 soldi. E’ morale e intlligente distinguere… Per quanto riguarda i consulenti, non sono sempre sicuro del rapporto causa-effetto. Mi spiego. Occcorre stabilire, di volta in volta, se si strapagano i consulenti esterni perchè gli statali assunti per concorso (legalità  costituzionale) non lavorano, oppure perchè gli statali si trovano spesso senza un cazzo da fare in quanto agli strapagati consulenti viene impropriamente assegnato il loro lavoro (con stipendi 3-4 volte superiori e senza la rogna di aver dovuto sputare sangue per vincere un concorso?). Può capitare anche questo, no? Attaccare il cervello prima di parlare.