Come gia’ accaduto in passato capita che il Gruppo Espresso si comporti in rete con una certa qual discutibile protervia. Per esempio chiudendo improvvisamente “A ruota libera” il blog di Pino Nicotri, giornalista dell’Espresso, senza alcuna comunicazione ai lettori e “segandone” completamente l’archivio. Qualsiasi cosa sia accaduta fra Nicotri e il suo editore non mi pare una grande idea.

(via aghost)

8 commenti a “A RUOTA BLOCCATA”

  1. [ral] dice:

    censura?

  2. darkripper dice:

    O più semplicemente problemi col database?

  3. Zeno Tomiolo dice:

    Massimo, scusa ma nn capisco: il cartello dice che è stato l’user a scegliere di cancellare l’account. Forse mi sbaglio, ma l’user nn dovrebbe essere il giornalista stesso?

    ciao
    z

  4. Carletto Darwin dice:

    Sembra più un problema di DB. Il Pino è scomprarso da tutti gli indici del sito dell’espresso.

  5. Giacomo Brunoro dice:

    bè, potrebbe essere stata anche una scelta di Nicotri…

  6. massimo mantellini dice:

    Beh Zeno,
    non credo che l’autore di un blog de L’espresso possa cancellarsi il blog da solo.

  7. aghost dice:

    e poi senza neppure salutare? Neppure un ultimo post di commiato? Via, non credo proprio….

  8. Anonymous dice:

    sarà  censura, ma non è fesso http://www.pinonicotri.it/?p=139

    http://www.arruotalibera.it/
    http://www.pinonicotri.it/