Verizon, Time Warner Cable e Sprint hanno deciso di opporsi alla pornografia infantile (venendo incontro ad una richiesta esplicita del Procuratore Generale di NY Andrew Cuomo) nella maniera piu’ facile e superficiale fra quelle possibili. Bloccando l’accesso ai propri utenti ai newsgroup alt.*. Un brutto segnale.

update: Lunar nei commenti aggiunge questo link al comunicato ufficiale di Cuomo che dipinge un accordo molto migliore di quello raccontato da Cnet.

6 commenti a “USENET E NEUTRALITA’”

  1. Fabio Metitieri dice:

    Giusto per precisare…

    Tutto questo non ha nulla a che vedere con la Net neutrality di cui tanto si parla da due anni a questa parte.

    Mantellini, hai usato un titolo volutamente sensazionalistico e falso, peggio del Libero Corriere della Val Pontida…

    Ciao, Fabio.

  2. Anonimo dice:

    E invece, caro Fabio, tutto questo ha TUTTO a che vedere con la net neutrality.

    Se si opera una censura così pesante (tutta la gerarchia alt.* significa la stragrande maggioranza dei newsgroup e la quasi totalità  di quelli in lingua inglese – come dire, chiudere Usenet), la rete non è più uno strumento neutrale, perché il tuo fornitore si permette di scegliere per te come tu debba usare la rete.

    Now, perché secondo te gli ISP sono stati così solerti nel bloccare quasi completamente uno dei servizi più vecchi e più utili della rete, che hanno costituito le fondamenta del cibermondo?

    Semplice: consumava banda e non era sfruttabile economicamente. Era diventato un puro costo. In Usenet si ritrova(va) ancor oggi lo zoccolo più duro della rete, che si sente un po' "padre fondatore" e un po' quello che di internet ci capisce qualcosa. La pubblicità  lì è estremamente malvista, il trolling è tutto sommato limitato (molto più limitato che nei "moderni" forum), non ci si può fare ecommerce, è testuale…

    Una palla al piede: via usenet, più banda per il web 2.0 con pubblicità  che ti esce anche dal buco del cucù.

    E poi si tratta di un passaggio quasi indolore, usenet ormai era vista come vecchiume da quelli cresciuti a pane e youtube, pochi si lamenteranno per la sua perdita… purtroppo

  3. Anonimo dice:

    Adesso si passa solo come anonimi, qui? Bel risultato, per "migliorare la qualita' del dibattito"….

  4. Anonimo dice:

    Comunque, un ambiente ampiamente distribuito, non frequentato dalle masse, senza grandi picchi di accesso, e quasi solo testuale non e' un problema di banda.

  5. massimo mantellini dice:

    mettete una firma, se potete, tanto per capire chi dice cosa

  6. Lunar dice:

    mi sembra che l'accordo, perchè di accordo si tratta, sia un tantinello più articolato di come è stato rappresentato dai media.

    http://tinyurl.com/52tmec

    A me pare una cosa positiva. Occorre vedere, poi, cosa succede nell'applicazione pratica.