19
Mag

Il miliardario russo calciofilo e modellofilo Roman Abramovich e’ l’acquirente – su istigazione della fidanzata modella, nota compratrice compulsiva di borsette firmate a dozzine – di “Tryptych, 1976”. Ho come la sensazione che se Bacon fosse vivo e sufficientemente ubriaco troverebbe la cosa perfettamente conseguente.

18 commenti a “DECADENZA”

  1. Massimo Moruzzi dice:

    Bacon quello che ha inventato "bacon & eggs"? ;-)

  2. Camillo dice:

    àˆ molto meglio di Sheva…

  3. livefast dice:

    ecco, io, per dire, fino alla settimana scorsa trovavo che francis bacon fosse solo ad un'incollatura dal divenire commonplace (come van gogh o monet) – adesso trovo che il segno sia stato passato. goodbye bacon, welcome beuys.

  4. .mau. dice:

    quindi posso evitare di andare a vedere la mostra su Bacon?

  5. esaù dice:

    Be', mi chiedo pero' perche' certe opere debbano finire solo nelle case degli intellettuali, mica ci sta male un Bacon sopra un mensola in cui campeggia l'ultima pochette Louis Vuitton. Forse sarebbe felice anche l'artista.

  6. newmediologo dice:

    Una volta i ricchi che poteveno permettersi certe cose erano tutte persone distinte mentre oggi dato il moltiplicarsi dei modi per diventari ricchi succede anche persone che fino a ieri credevano che il bacon si facesse solo con le uova, si ritrovano con delle tali disponibilità  da poter spendere per un'opera di Bacon della quale probabilmente non sanno cosa farsene che però fa molto chic..

  7. esaù dice:

    Povero Abra, tutti contro di lui. Diciamo che le opere devono stare nei musei: non nelle case dei ricchi ma nemmeno in quelle dei premi Nobel.

  8. Francesca dice:

    Hai ragione, ma quale museo avrà  mai a disposizione il sontuoso budget di Abramovich?

  9. mitch dice:

    mi ha fatto tristezza che su repubblica ci fosse questo articolo su ricchi annoiati accanto alla notizia del 20enne che si da' fuoco perche' ha perso il lavoro. ognuno hai i suoi problemi?

  10. alberto dice:

    Questa non l' ho capita :

    "un'opera di Bacon della quale probabilmente non sanno cosa farsene che però fa molto chic.. "

    E comunque, quasi sicuramente l' opera sarà  esposta in museo e non a casa di Abramo…informatevi prima di fare gli snob

  11. esaù dice:

    Il fatto e' che se un'opera cosi' la compra Umberto Eco e la espone… nel suo caveau, nessuno avrebbe niente da dire.

  12. Alessandro Venturi dice:

    qualcuno sa spiegare come ha fatto abramovich a diventare così ricco ? non certo come brin e page

  13. esaù dice:

    dunque, venturi, adesso per comprare un'opera d'arte non solo bisogna essere premi Nobel, e non avere mogli shoppingare, ma si deve anche essere moralmente/penalmente immacolati?

  14. Roberto dice:

    Diciamo che ha comprato un (triplice) autoritratto.

  15. Roberto dice:

    scusate: ritratto, non autoritratto

  16. Fascisti su Marte dice:

    Come è stato acutamente (ma forse inconsciamente?) colto anche da altri commentatori questo post esprime un pensiero evolianamente aristocratico. E così anche top-blogger come Mantellini auspicano il ritorno a una "giusta diseguaglianza"? Eh si, ormai in Italia tira proprio aria di destra.

    BTW quando devo pensare a qualcosa di commonplace penso a manteblog ;-)

  17. Daniele Minotti dice:

    Forse Abra ha comprato il trittico perche', di stragisti, ne manca almeno uno. Guarda caso, di casa sua.

  18. livefast dice:

    e chi l'ha detto che lo snobismo sia *male*?