Dopo Veltroni favorevole ai referendum senza firmarli oggi e’ il turno di Brin che si astiene (dopo che il consiglio di amministrazione aveva consigliato di votare contro) nella complessa vicenda delle policies aziendali di Google sulla censura. Maggiori particolari da Quintarelli.

Google’s shareholders, following the advice of the board, voted down two proposals on Thursday that would have compelled the search giant to change its human rights policies, but the issue dominated the company’s annual shareholder meeting nevertheless. Sergey Brin, cofounder and president of technology for Google, abstained from voting on either of the proposals. “I agreed with the spirit of these proposals,” Brin said. But he said he didn’t fully support them as they were written, and so did not want to vote for them.

4 commenti a “IL PRINCIPIO E L’AZIONE”

  1. Fabio Metitieri dice:

    Non vorrei insistere, ma… Mantellini copia da Quintarelli che taglia e incolla da una rivista Usa.

    Ah, certo che per fare informazione cosi' occorre proprio avere "informazioni che altri non hanno", come ha scritto Mantellini, delle conoscenze cruciali sui media che gli altri, gli "esterni", non avranno mai.

    Io resto affascinato una volta di piu' dall'onesta di Dave Winer, quando descrive questo blogging come "is now just bullshit about recycled bullshit about recycled bullshit and on and on".

    Ciao, Fabio.

  2. massimo mantellini dice:

    Metitieri,

    basta mi hai sfinito, ti supplico, smetti di infestarmi i commenti con le stesse 4 frasi incrociate moltiplicate per 10 commenti al giorno. Ho capito: Winer e' il tuo nuovo dio (oltretutto temo tu nemmeno lo abbia letto quel post dove si parla di tutt'altro) ma basta, su.

  3. Fabio Metitieri dice:

    Mantellini,

    1) sai bene che lo faccio solo per il bene tuo e della bloghosfera;

    2) leggo sempre cio' di cui parlo, e sai bene anche questo, e il mio inglese da Proficiency e' di certo migliore del tuo, che non azzecchi mai un accento, neppure facile facile (e che in ogni caso leggi solo le righe che ti confortano, saltando le altre, in qualsiasi lingua);

    3) a me Dave Winer non e' mai piaciuto molto e continua a non entusiasmarmi, ma dato che e' stato uno dei primi e piu' famosi blogger, nonche' il vostro maggior maestro, forse dovreste riflettere sul perche' di certe sue affermazioni…

    …o di quelle di Lovink, altro profeta del blogging (e ho letto male anche lui?), o di Farber (idem? Non riesco manco a leggere le riviste tecnologiche come Cnet?)…

    …o di tanti blogger qualsiasi che scrivono critiche nei tuoi commenti o sotto gli articoli di Mafe su Punto Informatico (non so leggere manco in italiano, vero?)

    4) infine, come ti ho detto decine di volte, io non scrivo per te. Non leggermi e dormirai meglio.

    5) laonde, com'e' che dite sempre tu e il Gran Maestro Granieri? E questa e' l'unica risposta che ti dovevo in questo decennio…

    ;-)

    Ciao, Fabio.

  4. massimo mantellini dice:

    Fabio,

    io dormo benissimo e i tuoi commenti mi urtano per la sola ragione che ripeti sempre le stesse cose e la tua ossessione nei miei contronti (e quellal verso un centinaio di altri) non aiuta alla discussione. Che su questo blog segue le regole decise da me. Quindi non ti meravigliare se, dopo i gentili inviti ad un editing spontaneo, iniziero' a fartelo io, l'editing. Prossima volta ti rispondo tra qualche mese che ultimamente ti ho dato anche troppo da mangiare. tu intanto fai tesoro delle mie indicazioni. ciao.