Ho aspettato qualche giorno prima di commentare l’ultima puntata di Tolleranza Zoro. In realta’ ho solo due commenti da fare. Il primo e’ che se paradossalmente avessi visto prima delle elezioni il video che Diego ha girato la sera della chiusura della campagna elettorale del PD a Roma forse non avrei votato PD. Il secondo e’ che con un partito del genere con supporter del calibro di Tiberio Timperi e Syria perdere e’ il meno.

11 commenti a “CON TIBERIO T’IMPARI”

  1. Daniele Minotti dice:

    Massimo, hai speso post su post per stroncare il PD (senza prospettare una tua turata di naso) e, ora, ci dici candidamente che hai votato quel partito? Credibilità ? Ma te ne rendi conto?

    P.S.:Timperi non so, ma Syria è molto interessante (non come donna – che non saprei – parlo dell'artista).

  2. massimo mantellini dice:

    tu non leggi il mio blog caro Daniele, ho scritto chiaramente prima delle elezioni che avrei votato PD.

  3. Daniele Minotti dice:

    Massimo, per me voti quello che vuoi, figurati. Son pieno di affetti, anche molto stretti, che votano PD. Figurati.

    Ma non capisco questo… *classismo*. Vogliamo chiamarlo così? Timperi non so, ma Syria è molto brava.

    E che dovrebbero dire gli altri che avevano *c'ha 'namico – Ciarrapico*. Ci si tura il naso, Massimo, ce l'hanno detto in tutti i modi. Secondo me, la critica così non fa bene a nessuno. Secondo me.

  4. Alessandro Longo dice:

    Ho visto il video. Non capisco in effetti come potrebbe interferire con una scelta così importante come il voto

  5. Squonk dice:

    Io invece capisco benissimo. E' l'idea di pensare che si possa convincere qualcuno a votare un partito grazie a testimonial che più slegati dalla vita della gente non si può (Blas Boca Rey? Ommadonna). Avessero messo Bersani, piuttosto (e meglio sarebbe stato se lo avessero messo al posto di Uolter, ma qui il discorso è troppo lungo).

  6. chartitalia dice:

    Eccone un altro che confonde la politica con lo spettacolo, nè più nè meno di quanto faccia Tu-Sai-Chi o i seguaci di beppegrillo che, divertendosi un sacco ai suoi spettacoli, pensano che possa essere anche un ottimo politico. E se questo non vuol dire essersi ormai berlusconizzati sin nel profondo, ditemi voi di cosa si tratta. Qui siamo al trionfo dell'etica della pubblicità : se lo spot è bello vuol dire che il prodotto è buono, e viceversa.

    Se proprio uno non sa ancora per chi e per cosa si sarebbe dovuto votare, inviterei a leggere il post Caro Astensionista di Leonardo.

  7. Squonk dice:

    Chartitalia, la confusione l'ha fatta qualcun altro, fra i quali includerei anche te. Qui si dice che dello spot non c'era bisogno, e di quello spot ancora meno. Per due motivi: se il contenuto dello spot rifletteva fedelmente il contenuto del prodotto, allora da quel prodotto bisognava scappare a gambe levate; se invece non lo rappresentava, l'insipienza, lo scollamento dalla realtà  e la boria degli organizzatori/comunicatori sarebbero stati altrettanti buoni motivi per diffidare fortemente. Magari adesso hai capito, chissà .

  8. chartitalia dice:

    Squonk, il mio commento non era rivolto al tuo ma al post del tenutario. Tant'è non mi sono neanche espresso sul valore dello spot che, per quanto bello o brutto possa essere, non mi sembra di per sè sufficiente a convincermi a comprare o a non comprare il prodotto.

  9. Squonk dice:

    Mi era chiaro. Siccome il tenutario ha scritto cose che avrei (e in effetti ho) scritto anch'io, mi sono permesso di rispondere al posto suo.

  10. JPier dice:

    Solo per dire che Syria forse non è quella che l'immagginario collettivo ci dice. E l'immaginario ci dice che è una che ha fatto canzoni banali e che partecipa a Sanremo. Stop. In realtà  la storia è un po' diversa. E' quella che si potrebbe definire "una di noi", sec'è ancora in giro, per l'aria, un qualche spirito di appartenenza a qualcosa. Poi che c'entri zero su un palco, va bene. Fa molto USA, yeah yeah, e via andando.

    Non sono un fan di Syria, non ho un suo album e a memoria non ricordo nessuna sua canzone. So solo che se n'è uscita con un album di cover di musica indie italiana, ho letto un paio di interviste, ho perso per strada alcuni pregiudizi, mi sono fatto un paio di idee nuove su di lei.

  11. massimo mantellini dice:

    in effetti per il post in questione nomino squonk mio esegeta ufficiale ;)