Non sono molto chiare le ragioni per cui secondo Nicholas Negroponte “il nuovo governo, qualunque esso sia, dovrebbe introdurre per legge ‘One Laptop Per Child’ in Italia“. Dice Negroponte (se la riduzione del suo pensiero nell’articolo e’ reale) che fra i diritti civili di ogni bambino (anche italiano quindi) ci sarebbe quello di possedere un laptop. Poi interrogato al riguardo dice anche che sia Obama che la Clinton che MacCain potranno essere tutti ottimi presidenti. L’inchiostro della penna del cronista forse termina proprio in quel momento, quando Negroponte aggiunge: “a patto che comprino i miei computer”.

(via adnkronos)

6 commenti a “VENGHINO SIORI VENGHINO”

  1. arachesostufo dice:

    almeno in usa vediamo ogni volta facce nuove, qui e abbiamo di propinate da 40 anni… avanti con le macroregioni.

  2. Matteo dice:

    [ot] ma perché non funzionano i link alle homepage?

  3. edoardo dice:

    McCain, non MacCain

  4. Simone Cosimi dice:

    Ne scrissi un pezzo per Inside Art, qualche tempo fa: l'operazione effettivamente pareva ingarbugliata. Però, tutto sommato, da considerare con un certo interesse.

  5. david dice:

    Non mi pare tanto campato in aria. E' come se, cento anni fa, si fosse detto che era nei diritti civili che ogni bambino possedesse la corrente elettrica a casa. Lo so che non è un diritto civile, ma oggi non ti consentono di vivere in una casa senza elettricità . E' considerato il minimo.

    Certo, se lo avesse detto Edison sarebbe stato giusto sospettare una buona dose di conflitto d'interessi. Ma avrebbe comunque avuto ragione

  6. T A R O dice:

    Forse si sente alle strette?

    Il progetto è stato avviato da diversi anni ormai ma ancora nessun ordine… nell'attesa (indotta?) quanti piccoli laptop a prezzi contenuti stanno uscendo? :-/

    Almeno, ha stimolato il mercato :-///