Contrappunti, su Punto Informatico di domani.

Non siamo al “Guinness dei Primati” qui: quindi ci interessa poco che l’offerta di acquisto che venerdì scorso Microsoft ha rivolto a Yahoo (una offerta “ostile” come l’ha definita correttamente qualcuno, che salta a piè pari il management di Yahoo) sia il più grande affare mai tentato nella storia della rete Internet. Decine di miliardi di dollari su un piatto d’argento. (continua)

5 commenti a “ANTEPRIMA PUNTO INFORMATICO”

  1. Cafonauta dice:

    Mantellì

    ma sta scelta di non avere mail sul sito?

    Ma come si segnalano un ppaio di problemini sul tuo sito?

    #1 mi dici perchè il link alla home page degli autori dei commenti quando presente non funziona?

    #2 i tuoi "Contrappunti" su punto informatico hanno sempre l'indirizzo "http://www.mantellini.it/prossimo.htm" quindi ogni volta che posti un nuovo Contrappunti tutti gli altri diventano irreperibili. L'unico modo è ritrovarli su PI.

    Prova ad andare nel tuo archivio e clicca su un vecchio Contrappunti: magicamente finisci sull'ultimo.

    Giorni fa ricercavo le tue considerazioni sui dati del censis. Come ricercare l'Arca Perduta….

    Ciao

  2. massimo mantellini dice:

    dunque:

    la mail c'e', grande e grossa, una icona subito qui a destra.

    i link non funzionanti dei commenti sono un problema serio e noto del sistema di commenti che uso, mi spiace ma non dipende da me.

    l'archivio dei contrappunti e' su PI (fai una ricerca con "massimo mantellini" o per parole chiave sul motore del sito che funziona bene), non ho il tempo per gestire un doppio archivio anche qui. Una volta lo facevo ma era sempre in imbarazzante ritardo.

    saluti

  3. Cafonauta dice:

    Thanks :-)

  4. Ubik dice:

    "una idea mercantile della rete che Microsoft mostra di voler continuare ad adottare"…se quella di Microsoft è una idea mercantile della Rete, quella che spinge Google a comprarsi Blogger, Youtube e quant'altro come la definiresti, shopping complusivo?

    Anche quella del signor Rossi che nel retro del garage mette sù l'azienda che sconvolgerà  i mercati prossimi futuri è un'immagine molto romantica ma molto poco verosimile proprio per il fatto che la paura di essere sconfitti spinge i grandi a fagocitare qualsiasi cosa dia l'impressione di funzionare. O a staccargli i rubinetti pubblicitari.

  5. mr oz dice:

    Ubik, per parcondicio va indicato anche lo shopping compulsivo di Microsoft.

    Concordo con Mantellini, bisogna tornare al garage.