Io per esempio, il bel reportage di Ezio Mauro sulla tragedia di Torino, non sono riuscito a finirlo. Voi magari provateci, per non dimenticare troppo in fretta.

9 commenti a “LACRIME AGLI OCCHI”

  1. LockOne dice:

    non ce l'ho fatta. mi vergogno, ma e' cosi'.

  2. Simone Cosimi dice:

    Santo cielo.

    Leggi qui, Massimo: http://popimmersion.blogspot.com/2008/01/ho-pianto.html

    Che reportage.

  3. Upmarine dice:

    Ho avuto un moto di indignazione verso i responsabili, e sono tanti. E' l'intera logica del profitto che dovrebbe essere rivoluzionata. L'articolo mi ha toccato, urtato, trafitto in molti suoi passaggi. Ti leggo spesso (rss) perché sei coinciso, tuttavia preciso. Complimenti.

    UPmarine

  4. kit dice:

    L'ultimo dell'anno ero davanti alla Tyssen, mi sono vergognato di non essere un operaio.

  5. spider dice:

    l'ho finito. e mi è venuta voglia di vomitare, ma se lo raccontate negherò.

  6. lapitta dice:

    sono stati due giorni di dolore per me. due giorni in cui ho letto quest'articolo di ezio mauro, con una tazza di camomilla che mai come ieri si è rivelata "la cosa giusta al momento giusto", e il libro di mario calabresi "spingendo la notte più in là ". da una parte rabbia, rabbia e ancora rabbia. dall'altra rabbia, rabbia e tanta dignità . ecco la dignità : forse è quello che bisognerebbe ridare a tutti i morti sul lavoro.

  7. Jester dice:

    Anche io non ce l'ho fatta a finirlo… mi è venuto un groppo allo stomaco ed i miei occhi si sono rifiutati di continuare a leggere. :-(

  8. ciro pellegrino dice:

    io l'ho letto e devo dire la verità  sono rimasto impressionato, non commosso. Mi ha commosso di più leggere il Corriere di oggi…

  9. PiDave dice:

    Mi spiace, non ce l'ho fatta nemmeno io.