La chiamata di Violante ad una maggior “responsabilita” dei Tg nei confronti dei temi legati alla sicurezza e’ probabilmente fuori luogo, in special modo in relazione al suo possibile significato strumentale. Di contro l’alzata di scudi dei direttori dei TG in relazione ai rischi legati alla liberta’ di stampa e’ ugualmente ridicola o anche peggio. Che i TG (e i quotidiani ed i settimanali) enfatizzino da tempo ogni rischio ed ogni insicurezza in nome del proprio interesse immediato e’ del resto un dato difficilmente discutibile. E l’emergenza meningite (per fare un esempio) resta una grave responsabilita’ della informazione professionale comunque, anche se Mimun si offende.

(via corriere.it)

6 commenti a “UN PAESE SENTIMENTALE”

  1. FCHL dice:

    Si è decisamente fuori luogo, ma anche la reazione lo è. In fondo i media hanno da sempre ben accettato questo tipo di connivenza, e i loro profitti hanno sempre l'ultima parola.

  2. Camillo dice:

    Non è mai bello citarsi (addosso..): ma l'avevo vista anch'io la notizia… e poi ho scritto questo: http://pizzeriaitalia.splinder.com/post/15465078/Facite+Ammuina..:

  3. Lunar dice:

    "il mondo della stampa: non accettiamo bavagli."

    ci sarebbe da buttarsi per terra dal ridere se la cosa non fosse seria.

    Porca miseria com'è diventato complicato il mondo. Un giorno ci tocca dare addosso a Beppe Grillo e il giorno dopo ci tocca dargli ragione.

    In ogni caso questa mattina dopo aver letto le reazioni dei nostri campioni di giornalismo sono corso sul sito della camera per vedere cosa si erano detti. Purtroppo il testo integrale delle trascrizioni non è ancora disponibile. Lo sarà  a breve, credo, qui:

    http://tinyurl.com/2a5a35

    Ma vi pare possibile che il presidente Violante volesse mettere il bavaglio a questi bufaloni? … il tutto, poi, in diretta TV via stellite?

    Riporto dal sito della Camera:

    INDAGINE CONOSCITIVA

    Giovedì 10 gennaio 2008. – Presidenza del presidente Luciano VIOLANTE.

    La seduta comincia alle 10.05.

    Pag. 22

    Sullo stato della sicurezza in Italia, sugli indirizzi della politica della sicurezza dei cittadini e sull'organizzazione e il funzionamento delle forze di polizia.

    Audizione di esperti della comunicazione, di direttori di TG, direttori di Rete e del presidente della FNSI sul tema del rapporto tra informazione e percezione della sicurezza da parte dei cittadini.

    (Svolgimento e conclusione).

    Luciano VIOLANTE, presidente, avverte che la pubblicità  dei lavori della seduta odierna sarà  assicurata, oltre che mediante l'attivazione dell'impianto audiovisivo a circuito chiuso, anche attraverso la trasmissione televisiva sul canale satellitare della Camera dei deputati. Introduce quindi, l'audizione, svolgendo brevi considerazioni sulle finalità  della stessa.

  4. cfdp dice:

    Massimo, mi "costringi" a una chiamata in correità . Perché quando l'assessore regionale alla Sanità  spedisce oltre 200mila inviti per una vaccinazione contro la meningite da qui a giugno nella sola provincia di Treviso, allora significa che non sono soltanto i giornalisti ad aver perso la testa (e comunque in dicembre per il meningococco C in provincia di Treviso c'erano stati tre morti, un dato completamente fuori dalle statistiche).

  5. massimo mantellini dice:

    Carlo,

    magari il povero assessore semplicemente legge i giornali e riceve le telefonate dei cittadini spaventati. No?

    ;)

    ciao

  6. cfdp dice:

    "Povero" assessore? ;)