Siccome negli ultimi giorni non e’ che sia stato in splendida forma e poichè la notte passata e’ stata da ricordare (nel senso di una brutta notte di coliche addominali e ripetizione come mai mi era capitato) stamattina dopo qualche codardo rimando (ebbene si’, avevo molta fifa) ho acconsentito a farmi indagare dalle moderne tecniche di diagnostica per immagini. Cosi’ alla fine di ecografie e TAC varie e’ venuto fuori che ho un calcolo di 4 millimetri nel tratto terminale dell’uretere sinistro (e non una delle innumerevoli patologie rapidamente mortali che avevo immaginato) che spero di eliminare prima o poi. I piu’ interventivi fra i miei conoscenti domani sarebbero intenzionati a bombardarlo, io spererei di eliminarlo per gli affari miei. Vediamo come andra’: nel frattempo oggi, ho sperimentato le prime coliche renali in allegria (allegria da scampato pericolo) della mia vita.

p.s. un grazie pubblico ad Elisa, Federica e Teresa che stamattina mi hanno coccolato oltre ogni misura.

25 commenti a “LO DICO PER CALCOLO”

  1. mr oz dice:

    Massimo, mi dispiace per il dolore, mi rallegro per lo scampato pericolo, ma soprattutto mi stupisco di questo post. Perché rendere pubblici fatti così privati?

  2. Giavasan dice:

    Rimettiti presto e buona eliminazione!

    :)

  3. beppe caravita dice:

    Auguri di cuore, e prendila con ironia…

  4. aghost dice:

    ci si rende conto dell'importanza della salute quando manca :) E pensa quanto può cambiare rapidamente la tua vita, da un giorno all'altro, da una diagnosi fausta o infausta… auguri!

  5. Davide dice:

    Terapia idropinica e/o litotrissia extracorporea, marsh

  6. AlphaKappa dice:

    ciao massimo,

    io ho avuto delle forti coliche prima dei santi e a fine novembre, avevo un calcolo a forma ovaloide di 9mmx4mm nella parte distale dell'uretere sx, l'ho espulso spontaneamente. il tuo è più piccolo (il calcolo), se segui la terapia dell'urologo (penso ti abbia prescritto gli stessi farmaci dati a me) e bevi due litri al giorno, lo espelli tranquillamente. non ti preoccupare e non ascoltare quello che dicono i medici, serve solo a farti preoccupare di più.

    per eventuali riscontri e sostegno morale :) puoi contattarmi per e-mail. la faccenda per ma non è ancora risolta perché ne ho scoperto un altro piccolo nel rene dx (microlitiasi) e sto proseguendo gli accertamenti.

  7. davide menghi dice:

    Certo sarebbe meglio guarire senza fare troppi…calcoli, ma tant'è….

    In bocca al lupo.

  8. Giorgio Zarrelli dice:

    Rimettiti al più presto in forma :-) Non ti preoccupare, con l'età  ci si abitua ai sopravvenienti acciacchi.

  9. Asended dice:

    Mi hai fatto venire in mente una battuta di un recente film di Woody Allen: la frase piu' bella del mondo non e' "ti amo", ma "e' benigno".

    Tutto passa.. anche i calcoli! Auguri di pronta guarigione!

  10. Dario Salvelli dice:

    Buona scalcolata, al più presto per te! In bocca al lupo,rimettiti presto.

  11. Fabrizio dice:

    Ad ottobre ho avuto anche io le coliche, anche se poi gli esami non ha rilevato presenza di calcoli.

    Bevi tantissima acqua, se riesci anche 4 litri al giorno e vedrai che forse non c'è bisogno di bombardare (ma non dirlo a Bush :) )

    Riprenditi presto! ;)

  12. Massimo Morelli dice:

    Urca.

    Auguri, rimettiti presto.

  13. _dario dice:

    Non vorrei passare da falco, ma il mio consiglio è: bombardalo. Il fatto che in Inglese si dica "to pass a kidney stone" per indicare qualcosa di estremamente spiacevole… ha il suo perché.

  14. xarface dice:

    me ne hanno tolto uno (più grosso del tuo) 5 anni fa: forse sono stato fortunato ma è stata un'esperienza oserei dire entusiasmante: ho sperimentato droghe leggere che non conoscevo (tipo valium), l'anestesia epidurale, le modernissime tecniche endoscopiche e perfino la mistica esperienza di stare a gambe aperte su una specie di tavolo ginecologico circondato da uno stuo di (più o meno) belle signore (con tutto esposto, eh).

    Scherzi a parte, il peggio sono state le coliche pre-operazione

  15. Lunar dice:

    ma le lastre su flickr, no?

    in bocca al lupo :)

  16. markingegno dice:

    Riuscire a pensare positivo e' gia' un primo successo. In bocca al lupo.

    ;)

  17. Wallace Henry Hartley dice:

    Anche se frequentiamo da poco questo spazio, facciamo il più sincero in bocca al lupo.

  18. LivePaola dice:

    Get well soon, Massimo.

    Quanto al rendere pubblici fatti privati, non sei l'unico: Aaron Swartz ha scritto della sua malattia qui – e non aveva neanche una diagnosi chiara come la tua: http://www.aaronsw.com/weblog/verysick

  19. Francesco dice:

    Riprenditi presto. Take care! :)

  20. Alessio Jacona dice:

    deduco dal tuo twitter che hai optato per il "bombardamento".

    spero sia servito e che tu stia bene presto.

  21. Enrico Bianchessi dice:

    Prima di tutto, rimettiti presto in forma ! Poi vorrei capire come mai c'è chi ancora non si da' pace sul fatto che il blog è uno spazio PERSONALE dove uno scrive quello che ritiene opportuno e/o sente il bisogno di scrivere. Punto.

  22. Pier Luigi Tolardo dice:

    Auguri e Coccole anche da me, Massimo!

  23. massimo.b dice:

    Fatti due calcoli, l'hanno già  detto? Molta comprensione da chi ha già  camminato per quella via crucis. Risolta bombardando.

  24. Paolo dice:

    un sincero in bocca al lupo da un affezionato lettore da Genova!

  25. Franco dice:

    come mai uno come te la butta così sul privato? oltre a un sollievo da scampato tumore non simpaticissimo verso chi invece il pericolo non l'ha scampato. Sempre con stima eh