Poi magari gli annali (di Sorrisi e Canzoni) confermeranno che Berlusconi, digerita con difficoltà  la peperonata del sabato sera, abbia partorito oggi l’idea fulminante ed improvvisa di regalarsi un nuovo partito. Su due piedi, con un megafono in mano nel casino di piazza San Babila. Tutto molto triste solitario y – si spera- final.

23 commenti a “IL PARTITO DEL POPOLO”

  1. Lopo dice:

    Intanto però i suoi si meritano i complimenti per aver battuto il record mondiale di raccolta firme.

    Sette milioni (altrove ha sparato dieci) in 3 giorni, considerando un gazebo per ogni capoluogo attivo per 16 ore al giorno (8-24), fa una media di circa 23 firme al minuto ciascuno. Avranno avuto bisogno di mesi di preparazione per acquisire una coordinazione così cronometrica.

    Spero che il Guinness glielo certifichi.

  2. Alessio dice:

    Avranno usato lo stesso metodo del PD per le primarie (usato anche dall'Ulivo due anni fa per le altre primarie da 4 milioni e mezzo), spararla grossa tanto sono dati non verificabili e che nessuno certificherà  mai.

    Ha funzionato per loro, perchè non replicarlo rilanciando una cifra ancor più eclatante.

  3. Filosoffessa dice:

    Mah, secondo me sottovaluti la sua capacità  di rigenerazione.

    Un cordiale saluto,

    Laura

  4. Zeno dice:

    eh eh eh soriano rules! Certo che Partito del popolo dovrebbe far quantomeno sorridere oltre che evocare alcune case degli anni '50.

    C'è forse un riposizionamento di Silvio a sinistra?

    ciao

    z

  5. Alessandro dice:

    Berlusconi sta raschiando il fondo del barile e – hai ragione tu – è stata una scena abbastanza triste.

    E' ancora più triste, però, pensare che c'è gente (spero poca) che ci crederà  di nuovo.

  6. echesi dice:

    sette milioni di firme, sette milioni di euro raccolti. Un bel business, anche per uno come Silvio!

  7. Massimo Moruzzi dice:

    Peron una ne fa e cento ne pensa…

  8. CamilloMiller dice:

    E se invece avesse ragione questa analisi ?

  9. funS e la Veruska dice:

    Mannaggia, un'occasione persa. Dovevo anch'io gettarmi nel business della raccolta firme: almeno stavolta il teatrino politico mi avrebbe portato dei vantaggi. Domani mettiamo su anche noi dei bei gazebo.

  10. Fabrizio dice:

    Ovviamente non si parla più delle stupidaggini che aveva detto ogni giorno per tutto il periodo della finanziaria.

    Non c'è che dire: piazzista era e piazzista è rimasto. Ci manca solo il mago do Nascimento..

  11. il parra dice:

    Negli anni 80 in San Babila a Milano si riunivano i paninari…. oggi i forzisti, i panozzi all'epoca a caccia di squinzie, i forzisti a caccia di voti. Altri tempi? Eh.. si, ma una cosa ancora accomuna la pelle dei due movimenti: i raggi uva….

    http://ilparra.myblog.it

  12. Ferd dice:

    Ma com'è riuscito con la sua statura a svettare in mezzo alla folla? Si è fatto prestare le scarpe tacco 12 dalla signora Brambilla?

  13. darkripper dice:

    C'è chi all'amante regala un appartamento, chi un auto, chi invece deve creare addirittura un nuovo partito per farle fare la presidentessa.

  14. orione dice:

    mah… secondo me l'Avanzo di Balera ha azzeccato anche quest'ultima peronata.

    L'Udc si sta spaccando, Fini è nell'angolo di nuovo, lui ha un giocattolo nuovo con cui ossessionarci per i prossimi anni.

  15. Franci dice:

    Certo Berlusconi sarà  anche alla frutta come dite voi, ma la sinistra mica sta tanto meglio. Vedo che qui,e non solo qui, c'è ancora chi fa battute sulla statura di Berlusconi o udite udite, gli dà  del piazzista.

    Mi chiedo cosa sarebbe oggi della sinistra se non ci fosse stato Berlusconi a tenerla allegra.

    Probabilmente un deserto.

    Ieri ha fatto questo annuncio e tutti a sinistra si sono scatenati, ma intanto in questo modo ha riguadagnato le prime pagine dei giornali.

    Allora chi è + più fesso?

  16. .mau. dice:

    @franci: appunto, S.B. ha mostrato la sua capacità  di essere un piazzista, cioè di sapere vendere il proprio prodotto. Perché dovrebbe essere una brutta cosa, dal suo punto di vista?

  17. Dario Salvelli dice:

    Eh ci voleva un degno concorrente al PD, no? Ne vedremo delle belle (e comiche).

  18. Diego dice:

    Berlusconi… chi era costui?

  19. Ed dice:

    Il filtro mi blocca il commento. Pazienza.

  20. Giorgio dice:

    nel suo elettorato 'sta trovata può avere la sua porca presa; in fondo al Berlusca non gli chiedono molto, di dargli una mano a lasciarli fare gli affari loro (in nero). e se mi metto nei loro panni, gli dev'essere sembrato tristissimo e incomprensibile che questi altri (gente come me, insomma) andassero a versare qualche eurino per scegliere tra veltroni, letta e bindi.

  21. Orio dice:

    Qual è il problema, nel fare battute? A me quella di Ferd è piaciuta moltissimo :-D

  22. Franci dice:

    Infatti mau, dal suo punto di vista è una mossa geniale e vincente che ha tolto visibilità  al governo nel momento in cui avrebbe dovuto raccogliere i frutti della sua indubbia vittoria parlamentare.

    Berlusconi pur sconfitto ha di nuovo gudagnato il palcoscenico e infatti siamo qui (qui e ovunque) a parlare di lui e non certo di Prodi o Veltroni (che, ammettiamolo, è uno dei politici più noiosi e scontati della storia recente).

    Insomma io credo che non solo Berlusconi non sia affatto finito, ma che ancora per molto tempo sarà  lui a dettare l'agenda politica in questo paese.

  23. Pier Luigi Tolardo dice:

    E' una grandissima mossa politica: se dovesse passare il Referendum un Partito unicamente berlusconiano potrebbe con poco più del 30% avere il 60% dei seggi parlamentari e cambiare la Costituzione: con tutto il rispetto Guzzetta e Segni andrebbero rinchiusi a Guantanamo per questo! Se non si va il referendum e ci si accorda per un proporzionale puro Berlusconi se la passa sempre bene, meglio che adesso a pagare sempre per tutti. Tanto Bossi e Fini da soli dove devono andare? Berlusconi è grande perché il nostro è il Paese più piccolo del mondo e a gente come Guzzetta e Segni gli hanno dato anche una cattedra universitaria!