Fra ieri ed oggi Google e Gmail sono rimasti per molte ore inaccessibili in Iran. Si e’ trattato di un errore, hanno confermato le autorita’, nelle procedure di filtro che il governo iraniano impone al “materiale decandente” accessibile in rete. Spiace osservare che il sistema di banning basato su keyword che il governo impone agli ISP iraniani e’ molto piu’ avanzato di quello italiano. Qualcuno avvisi il Ministro perche’ non e’ possibile essere sempre alla affannosa rincorsa di qualcun altro.

(via slashdot)

Un commento a “MATERIALE DECADENTE IN IRAN”

  1. Federico dice:

    Sì, in effetti si registra un certo calo nelle ricerche, ma alcune città  andrebbero controllate più di altre. Karaj, ad esempio.

    http://www.google.com/trends?q=iranian+sex&ctab=0&geo=all&date=all&sort=0

    ;)