Copio da Wittgenstein:


La giornalista del Tg3 inviata a Venezia ha appena parlato di un vecchio film con Lòrens Olivié [*]

16 commenti a “LEONE ALLA PRONUNCIA”

  1. Daniele Minotti dice:

    Non ci credo, no, non ci credo. Se l'è inventata Sofri per parlar male dei giornalisti.

  2. SignorNo dice:

    E basta con questa storia degli accenti non corretti: è di un provincialismo piuttosto banale. Chiedere a monsieur Platinì.

  3. Daniele Minotti dice:

    Mah… Pur promotore della reprimenda su Mantellini in ordine al caso *uaichipidia*, questa mi sembra un po' diversa.

    L'avrei accettata se Olivier si fosse trasferito in un paese francofono. Ma non è così.

    Probabilmente, pronunciarlo alla francese fa molto Cannes (che non è), molto filmico-radical-chic.

    Inizio a pensare che non sia stato un errore involontario, ma qualcosa di voluto.

    Ubriacatura di cultura, spesso presunta o di regime appunto culturale.

  4. Daniele Minotti dice:

    Eppoi, in fondo, quelli li paghiamo noi col canone, nei migliori alberghi di Venezia.

    Non ci vuole molto a dire (e a mandare uno che dica) *Lourens Olivier*, porca vacchetta…

  5. Fra dice:

    Beati voi che non sbagliate mai un accento.

  6. Cristina dice:

    E' una vecchia storia. Siccome gli antenati di Olivier erano francesi e il suo nome era Laurence (e non "l'inglese" Lawrence… Gli americani cercarono infatti di farglielo cambiare) ci sono alcuni critici che pronunciano il nome di Olivier alla francese. Non è così grave come sembra, soltanto insolito.

  7. frap1964 dice:

    Massì dai…

    Per esempio oggi sulla home page di Corriere.it:

    Intellettuali e scheriffi di P. Battista

  8. Daniele Minotti dice:

    @Cristina

    Perbacco, la cosa trova conferma…

    Grazie per la notizia, non sapevo. E devo ammetterlo, senza girare la frittata.

    Al di la' di quella che a qualcuno, a questo punto, potra' sembrare una raffinatezza snob, a me non resta che prendere pive, riporle nel sacco e ringraziare ancora per questo scampolino di cultura.

  9. Daniele Minotti dice:

    A volte rifletto su verosimiglianza e inverosimiglianza delle cose.

    Se senti Laurens Olivier non ci fai caso perche' e' verosimigliante (specie quando ti scrivono Lawrence e pensi che, a parte le origini, era inglese).

    Se senti Lòrens Olivié ti scandalizzi e ci ridi siora (ed io ho pecoronato non poco).

    Pero', basterebbe riflettere un po' sul fatto che le cose piu' inverosimili sono quelle giuste e che se uno dice una cosa cosi' *grossa* (apparentemente) forse ci sara' un motivo non riconducibile all'ignoranza.

    Personalmente, io avrei fatto meglio a documentarmi.

  10. Cristina dice:

    Suvvia, dai, non è così grave… Io non sono *così* vecchia (*così* cinefila, sì, però…) ma è una cosa davvero vecchia. Purtroppo non ho l'autobiografia di Olivier (piuttosto introvabile), ma credo che lo cosa nasca da lì. Piuttosto mi piacerebbe sapere perché la giornalista l'ha pronunciato così (cinefilia oppure…) Una cosa è certa: quando il buon vecchio Laurence veniva chiamato "Larry" s'inviperiva non poco!

  11. frap1964 dice:

    Al Corriere forse leggono Manteblog: hanno corretto.

    Vediamo ora quanto ci mettono per il titolo del pezzo:

    Intelletuali e sceriffi (una T)

    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Editoriali/2007/08_Agosto/31/battista_editoriale_lavavetri_sceriffi.shtml

  12. kit dice:

    @Cristina

    Ma come non è grave? E' gravissimo, se è vero quello che scrive Sofri. E non è snobismo, come qualcuno pensa. E' ignoranza. Una enorme strabocchevole fetta d'ignoranza televisiva. Ma come, mi mandano a Venezia, inviata Rai (non Telemona Veneto), ho il pass di serie A (dico A, quello che conta, non gli altri passettini dei giornali di provincia, vado anche ai party con quello) e devo citare il nome di un attore che è stato una leggenda del cinema e del teatro (planetario) e lo pronuncio come una capra piombata lì dai tremila? Ma che cosa ci sta a fare una redazione con centinaia di giornalisti pagati dai contribuenti dello Stato? Una beata mazza. Se vado a Venezia, e non ho mai sentito il nome di un attore o di un regista, mi documento (internet niente?), studio, mi applico anche per tre mesi. E che cavolo, quella è a Venezia mica alle grotte di Toirano (con tutto il rispetto).

  13. franz dice:

    [OT] Non c'entra una fava, ma oggi ho ricevuto questa mail e mi ha fatto letteralmente scompisciare, un piccolo gioiello:

    CIAO!!!LEGGI QUESTA EMAIL>>NOI SIAMO ANDY E JHON I DIRETTORI DI

    MSN CI SCUSIAMO X L'INTERRUZIONE PERO' MSN NON ESISTERA' PIU' PERCHE'

    MOLTE PERSONE HANNO TROPPI ACCOUNT MSN ENOI ABBIAMO SOLTANTO ALTRI 578

    POSTI LIBERI. SE VUOI CHE CHIUDIAMO IL TUO ACCOUNT NON MANDARE QUESTO

    MESSAGGIO MA SE VUOI CONSERVARLO ALLORA MANDA QUESTO MESSAGGIO A TUTTI

    I TUOI CONTATTI. NON E' UNO SCHERZO MANDALO, GRAZIE. PER USARE MSN E

    HOTMAIL, DALL'ESTATE 2007 BISOGNERA' PAGARE (ANCHE SE LI USI DA TEMPO)

    MA SE INVII QUESTO MESSAGGIO A 18 CONTATTI DIVERSI IL TUO OMIN O DI MSN

    DA VERDE DIVENTERA' BLU E CIO' SIGNIFICA CHE PER TE SARA' GRATIS. SE

    NON CI CREDI VAI A http://WWW.MSN.COM E GUARDA. NON INVIARE LO STESSO MESSAGGIO

    COPIALO E INCOLLALO IN UNO NUOVO IN MODO CHE LE PERSONE POSSANO LEGGERLO.

    comincio a preoccuparmi del management di msn se usano la X al posto di "per" e scrivono tutto in maiuscolo…

  14. Zibalduccio dice:

    Il cognome di Olivier si pronunciava proprio ə'lɪvɪeɪ

    LEONE ALLA SPOCCHIA: en de uìnnar iiiiiiz… Mèzimo Mènteilini!

  15. Daniele Minotti dice:

    Questo è stato un post realmente memorabile. Uno sputtanamento globale che ci ha insegnato molto in punto arte e umiltà .

    Auspico che sia mantenuto in evidenza, ovviamente comprensivo dei commenti.

    Ancora grazie a Cristina. Io non sono cinefilo (ho i miei due o tre classici, nulla di più), ma fa sempre piacere trovare persone così appassionate. Tanto appassionate che guardano alll'essenza dell'arte, perdonando ogni spocchia su particolari come la pronuncia.

    Cristina, hai dimostrato un vero amore per ciò che ami e ci hai dato una bella e delicata lezione.

  16. tittirossa dice:

    secondo me non è grave, è orribilmente grave.

    da punire con la visione di tutti i film di Olivié

    Si tratterebbe di una punizione, visto che probabilmente la signorina è cresciuta a pane e Vanzina. Scusate, Vanzaina, o Vanzinà .