Con un lungo imbarazzato giro di parole David Weinberger spiega il suo passaggio a Mac.

Un commento a “EVERYTHING IS MACELLANEOUS”

  1. CGVA dice:

    Bella iniziativa… qualche link per CGVA ci voleva propio ;-)