Veltroni in un impeto di autenticita’ autolesionista ci informa che lui e’ favorevole al referendum costituzionale ma che non lo firma perche’ e’ candidato a guidare una coalizione nella quale convivono punti di vista differenti. Poiche’ probabilmente anche nella scelta fra panna cotta e creme caramel nella coalizione esisteranno punti di vista differenti ne dovrei dedurre che Veltroni si asterra’ dal dessert fino ad incoronazione avvenuta.

10 commenti a “IL RAGGIO PARALIZZANTE”

  1. Pier Luigi Tolardo dice:

    Veltroni è sempre stato per un maggioritario rafforzato, tanto è vero che l'ultimo referendum, in cui non si raggiunse il quorum, lui fu uno dei sostenitori più in vista. Oggi, addirittura prima di accettare la candidatura e del discorso di Torino si è dichiarato a favore del premierato eletto direttamente o del sempresidenzialismo(posizione dei Ds già  al tempo della bicamerale), premier eletto direttamente che era previsto dalla riforma costituzionale del Centrodestra che è stata bocciata dal Centrosinistra nel referendum del 2006 soprattutto per il federalismo radicale che conteneva. Poco prima del discorso di Torino ma quando ormai era chiaro che Veltroni sarebbe sceso in campo, un vasto fronte guidato dal Presidente Scalfaro è uscito anche con una locandina a pagamento sui giornali dichiarandosi contrario a riforme bipartizan sul Premier che ricalcassero la riforma del Centrodestra bocciata. Per questo prudentemente Veltroni non ne ha parlato a Torino limitandosi a parlare di generico rafforzamento del premier ma poi in un'intervista al Tg1 di Riotta ha detto che la riforma di Berlusconi conteneva cose buone. Oggi dissimula per farsi eleggere leader del Pd con il massimo consenso poi imporrà  al Pd questa linea in materia di costituzionale. Anche per questo non voterò Veltroni : è un furbetto del maggioritario!

  2. Massimo Moruzzi dice:

    beh, la panna cotta è popolare, secondo me sarebbe piaciuta anche a Kennedy – se non a JFK, di sicuro a Bob. Il crème caramel, viceversa…

    insomma, non sono scelta da fare alla leggera ;-)

  3. .mau. dice:

    Ich bin eine Bonet!

  4. Luca Baiguini dice:

    E dopo l'avvenuta incoronazione?…..

  5. Massimo Moruzzi dice:

    crème caramel e panna cotta per tutti! ,-)

  6. Masque dice:

    Figurati se si astiene.. prenderà  la millefoglie.. o (a tema) la Diplomatica :)

  7. elena dice:

    beh, premettendo che io sostengo Uolter, se fossi una sua consulente gli direi di assaggiarli tutti.. non scontenta nessuno e gli zuccheri fanno anche bene se uno ha delle giornate pesanti come le sue.

  8. Pier Luigi Tolardo dice:

    Uolter sta con la stessa donna da quando aveva 17 anni, Berlusconi ha avuto 2 mogli e sfoggia centinaia di conquiste, la moglie di Uolter lo sostituisce quando lui ha le coliche nei comizi mentre la moglie di Berlusconi non interviene mai pubblicamente se non per rimproverargli che è uno sciupafemmine, Uolter non fai mai il galletto e sembra asessuato mentre Berlusconi fa sempre il cascamorto. Alla donne piacerà  Uolter, vedi Elena!

  9. gm dice:

    Poveri noi….non ci resta che Di Pietro…. Ma se la Lega si presentasse da sola..

  10. Franco dice:

    Ma se il PD ha già  un leader ufficiale riconosciuto da tutti e "guai a chi lo tocca perchè sono anni che si sta preparando", a che mai serviranno le primarie?

    Saranno una buffonata "bulgara" come le precedenti?

    Tutto già  deciso e solo-una- firmetta- qui-in basso-grazie.

    Far finta che sono gli elettori a scegliere, che grandiosa ipocrisia buonista!

    Ma credo che abbiano fatto male i loro calcoli, trattare gli elettori come bambini ingenui a cui rifilare qualsiasi favola non sempre paga.