La discesa in campo di un pennellone inseguisottane come Luca Cordero descrive in maniera mirabile lo sfascio intellettuale di questo paese. Quasi meglio di una trasmissione Tv di Maria de Filippi. Quasi.

21 commenti a “PENSIERI DEL CAFFE’”

  1. Massimo Moruzzi dice:

    preferivi Sgarbi ? ;-)

  2. Dario Bonacina dice:

    Io non abuserei di Sgarbi per ambiti estranei all'arte.

  3. livefast dice:

    mark my words: LCDM *non* scenderà  in politica. che i politici siano terrorizzati alla prospettiva (e che i giornalisti servi non esitino ad avvalorarla) è sintomo dello scacco in cui la politica si trova rispetto alla (ad una parte della) società  civile. dire che montezemolo dice quel che dice perché mira al potere è puro fumo negli occhi dell'elettorato pecorone. peraltro siamo in un classico caso di corsi e ricorsi: la stessa strategia venne adottata contro romiti e poi contro mario monti. dire le cose come stanno, in questo paese, è imperdonabile.

  4. Massimo Moruzzi dice:

    lo sapete che a Milano a non so più quale mostra si è firmato a-sesso-re (invece che assessore) ?

  5. Gianluigi dice:

    livefast: dire le cose come stanno, in questo paese, è imperdonabile.

    Sopratutto quando si è/rappresenta una delle parti che hanno causato la situazione. Il discorso di LCDM avrebbe avuto un senso se alla fine avesse detto: "è adesso mi tolgo dalle palle".

    Non avendolo detto il discorso è un'inutile accozzaglia di scemenze!

  6. Joe Tempesta dice:

    Giusto, speriamo che Prodi, Fassino, Veltroni, Rutelli ("viligis", presente?), Bertinotti, Mastella, Diliberto, Pecoraro Scanio, Fioroni, Boselli da una parte e Berlusconi, Fini, Casini, Bossi, Giovanardi, Tremonti, Matteoli dall'altra si riprendano subito la scena intellettuale italiana, per proteggerla dallo sfascio di LCdM

  7. Carlo dice:

    A me sembra che Montezemolo non abbia detto nulla di scandaloso ma, soprattutto, cosa c'è di male a inseguire le sottane?

  8. Pier Luigi Tolardo dice:

    Presidente del Consiglio: Luca Cordero di Montezemolo; VicePresidente del Consiglio-Ministro delle Comunicazioni: Marco Tronchetti Provera; Ministro dell'Industria: Emma Marcegaglia; Ministro dei Lavori Pubblici: un Merloni a caso; Ministro della Difesa: Gen.Speciale; Ministro dell'Economia: Mario Draghi; Ministro degli Interni: Gianni De Gennaro; Ministro degli Esteri: un nome a scelta fra Renato Ruggiero, Susanna Agnelli e l'ambasciatore-scrittore Sergio Romano; Ministro del Commercio Estero e promozione del made in Italy: Diego Della Valle; Ministro della Giustizia: abolito, bisogna ridurre i ministeri; Ministro per le Regioni: un Illy qualsiasi, con o senza panna; Ministro per la Riforma della Pubblica Amministrazione con delega al Turismo e Spettacolo: Flavio Briatore.

    Presidente della Repubblica: On.Dott.Cav. Presidente del Milan Silvio Berlusconi

    Presidente del Senato: Gianni Letta o Cesare Previti, indifferentemente.

    Presidente della CAmera: Pierferdinando Casini ma solo dopo aver ottenuto il perdono, camminando con un saio a piedi nudi attorno alla Villa di Arcore per 3 giorni.

    Presidente della Disney Italia: Walter Veltroni: Presidente della Fondazione Democratici nonchè scrittore più venduto: Massimo D'Alema , skipper anche del Solito Mascalzone.

  9. Pier Luigi Tolardo dice:

    Chi può più di me: ho vinto 3 Coppe dei Campioni e un numero incredibile di scudetti(Silvio Berlusconi).

    Ho fatto fallire la Fiat e poi l'ho risanata in tre giorni, ho vinto un numero incredibile di Gran Premi, piuttosto che dare 2 lire di aumento sto facendo scioperare pefino gli operai della Ferrari, ma chi siete voi per darmi lezioni?(Luca Cordero di Montezemolo).

    "Questo deve diventare un Paese moderno e laico. Prendiamo ad esempio i diritti dei conviventi e dei nati fuori dal matrimonio: si dice che io sia figlio naturale dell'Avvocato, in Svezia nessuno avebbe da dire sulla mia incoronazione a Re"(Luca Codero di Montezemolo).

  10. Franco dice:

    A me pare che Cordero con lo sfascio di questa la politica non c'entri proprio nulla, anzi dal confronto con questi malandrini ne esce nettamente vincitore.

    LC ha parlato molto chiaro mettendo in difficoltà  questo governo immobile che non avendo argomenti per confutare ciò che ha detto (puro Vangelo direbbe Tex Willer) si è inventato l'entrata in campo.

    Ovviamente quando sotto Berlusconi Cordero lo criticò aspramente, per la sinistra era diventato un quasi un alleato da ascoltare con estrema attenzione.

    Che miserabili!

    Che miseria

  11. Gianluigi dice:

    Con lo sfascio della politica no, ma con lo sfascio dell'economia si.

    Quando va in giro a dire che lo Stato deve investire di più a me farebbe piacere che lo stato lo "investisse".

    Se vuole fare il capitalista, come dice di essere, dovrebbe dire che lo stato non deve investire nelle imprese private. Invece fino ad ora i famosi capitalisti italiani hanno sempre fatto investimenti con i soldi dello stato. Mentre altrove tipo in America per diventare un capitalista bisogna avere un'idea, ti fai finanziare da una banca o emetti delle azioni e se la tua idea ha successo c'è l'hai fatta. Mentre in Italia fare il capitalista significa prendere dei finanziamenti dallo stato per "creare" dei posti di lavoro.

    Ora dimmi, considerando tutti i soldi che si è beccata la FIAT fino ad oggi, e che LCDM è sempre stato intorno alla FIAT, quali sarebbero i meriti di questo grande manager?

  12. motumboe dice:

    d'accordo con Franco #10

  13. Pier Luigi Tolardo dice:

    Franco avrebbe ragione: oggi Prodi fa le stesse critiche che Berlusconi aveva fatto a Montezemolo ma intanto Montezemolo ha incassato quella riduzione del costo del lavoro che in 5 anni di governo di Centrodestra gli industriali non avevano avuto. Quello che non quadra è che anche la Confindustra non esente dai vizi che di Montezemolo rimprovera al Palazzo: poche donne e pochi giovani. Rimane anche il conflitto di classe esiste: Montezomolo spara a zero contro il contratto degli statali, sa che se il Governo cede per gli industriali sarà  dura tenere sotto i 100 euro i contratti, è in vista un autunno caldo, Montezemolo mette le mani avanti, gli industriali nonostante i profitti e la crescita non vogliono scucire i soldi. Da questo punto di vista fa il suo mestiere di sindacalista dei "padroni" come si diceva una volta, niene da dire ma allora dica "bambole non tiriamo fuori un euro" ed eviti atteggiamenti da santo salvatore della patria che sono inopportuni.

  14. aghost dice:

    eccone un altro che si candida a salvatore della patria. Ma il figlioccio di Agnelli non è credibile esattamente come non lo era Berlusconi, che aveva convinto gli italiani che uno che sa far funzionare la (sua) azienda sa anche come far funzionare il paese. Infatti s'è visto.

    Ora molti saranno tentati di fare lo stesso ragionamento nefasto: LCM ha fatto vincere la Ferrari, farà  vincere anche l'Italia.

    Io dico solo una cosa: si salvi chi può!

  15. Max dice:

    Ma scusate, al di la' del personaggio, del suo passato e del suo presente, cos'ha detto di sbagliato LCDM?

  16. Gianluca Parravicini dice:

    Oddio, non è che prima dell'intervento di LCDM stavamo ad un livello più alto… Il nostro è un paese che va forte in discesa…

  17. Diego dice:

    Mante, ma sbaglio o a volte nei tuoi post tu tendi a difendere questo Governo, questi politici, questi modi di fare?

    Questo sembra quasi un Dalemiano "lasciamo la politica ai politici"

    Sinceramente c'è ben poco da difendere in questa gente. Montezemolo già  solo per il fatto di poter creare discontinuità  dalla casta è già  mille volte meglio di molti di loro.

    Ma di un po', tu sei contento di Fassino, Bertinotti, D'Alema e Rutelli?

    Perchè sinceramente a me pare che continuino a prendere in giro gli elettori di sinistra… no?

  18. Gianluigi dice:

    Diego: "Montezemolo già  solo per il fatto di poter creare discontinuità  dalla casta è già  mille volte meglio di molti di loro"

    Una delle migliori battute dell'anno! Hai mai pensato di lavorare per Zelig?

  19. Ferd dice:

    Su LCdM preferisco le considerazioni di Fuggetta, con relativi commenti dei lettori:

    http://www.alfonsofuggetta.org/?p=1569

  20. Pier Luigi Tolardo dice:

    Montezemolo è riuscito a parlare dell'universo mondo, per piccoli cenni ha toccato tutti i temi della politica nazionale, le uniche cose di cui non ha parlato sono quelle che gli competono come Presidente delle Confindustria: come e a quanto verranno rinnovati i principali contratti nazionali di lavoro in scadenza? Perché un cinquantenne in qualsiasi azienda italiana è già  diventato obsoleto e i suoi padroni lo pensionano a spese dell'erario?Come fa una famiglia italiana a vivere dignitosamente se il suo capofamiglia operaio specializzato non guadagna mai più di 1500 euro al mese?

  21. Pier Luigi Tolardo dice:

    Infine non vedo proprio dove gli imprenditori italiani possano attribuirsi dei meriti: Fiat si sta riprendendo dopo una crisi orribile, lo ha fatto finalmente mettendo un sacco di soldi nell'innovazione di processo anzichè di prodotto, la Ferrari, le Tod's e il polo del lusso continuano a tirare. Detto questo non abbiamo più un'industria chimica, una avionica, una informatica, una elettronica,una delle Tlc, tra poco non avremo più neanche una tessile se non griffe italiane fabbricate in Cina, la metalmeccanica non regge, nemmeno i pneumatici e i cavi sono più italiani. Le aziende più forti sono pubbliche, cioè Eni ed Enel, quelle private tipo Telecom le gestiscono banche e spagnoli. I torti saranno della politica che non gliene frega niente del Paese, dei sindacati non credo perché a parte settori dove fanno sempre sciopero perché protyetti tipo Alitalia nei settori industriali le ore di sciopero hanno raggiunto i minimi dal dopoguerra e anche i salari sono i più bassi d'Europa, per cui non hanno colpa mentre gli industriali oltre a mettere i soldi prima nei Bot, poi dopo nelle case e nei palazzi e nei giochi di borsa non hanno fatto nient'altro, oltre ad applaudire Berlusconi e a chiedere l'abolizione dell'art.18. Ora Prodi gli cambia la legge Biagi così la smettono di produrre precari e si danno una regolata, LCDM in testa, se Prodi non lo tentasse neppure, allora si che è un coglione.