02
Mag
Ieri in auto mentre ascoltavo casualmente il nuovo singolo di Irene Grandi “Bruci la citta’”, mi son detto, strano, mi pare un bel pezzo. Oggi scopro che l’ha scritto Francesco Bianconi dei Baustelle.

Muoia sotto un tram
più o meno tutto il mondo
esplodano le stelle
esploda tutto questo
muoia quello che
è altro da noi due
almeno per un poco, almeno per errore

9 commenti a “TUTTO TORNA”

  1. Davide Tarasconi dice:

    ahhhhh, e meno male, aggiungerei!

    ricordo di aver sentito parlare qui la prima volta proprio da queste parti.

    mi dispiace non ringraziarti, li trovo abbastanza boriosi e insopportabili (sia come musica che come testi), sarà  che di musica italiana capisco poco.

    ;-)

  2. massimo mantellini dice:

    immagino che i gusti contino qualcosa no?

  3. livefast dice:

    a me invece sembrava appunto un pezzo dei baustelle, cioè: non si assomigliano un po' troppo tutti quanti i pezzi dei baustelle?

    ed in subordine: come fa IG a farsi *sempre* scrivere un pezzo dal songwriter del momento?

  4. Davide Tarasconi dice:

    @ il tenutario del blog: sì, immagino di sì.

    ho provato ad ascoltare tutti gli album, almeno una volta. angoscia. sofferenza.

  5. Anonimo dice:

    Ma chi diavolo sono tutti sti besughi?

  6. raxi dice:

    Il mio amico Mike Balloni

    in una sera di ubriacatura folle proclamo':

    "viva il buco dell'ozono!"

    Ecco

  7. elena dice:

    inquietante, ho pensato esattamente la stessa cosa lunedì mentra la ascoltavo in macchina. perchè non l'ho scritto da qualche parte? perchè non l'ho fatto così oggi potevo avere almeno la testimonianza di questa mia affermazione? :P

  8. Joe Tempesta dice:

    Scrivilo oggi, elena, e cambia la data del post.

  9. Giorgio dice:

    quando io dico "che buon vino" pois scopro sempre, o quasi, che era tavernello