Vodafone Uk continua a farsi notare. The Register sottolinea i nuovi prezzi della connettivita’ mobile dell’operatore che andranno in vigore in Gran bretagna dal 1° giugno prossimo. Il traffico VOIP e P2P verra’ contabilizzato a parte rispetto al resto del traffico dati. E dentro la definizione di P2P ci finisce un po’ tutto (dagli IM ai messaggi di testo al file sharing). In pratica per Vodafone (che appena accennera’ ad applicare simili distinguo in Italia contera’ un cliente in meno) tutto cio’ che non e’ web va pagato a parte. Che dire: complimenti!

14 commenti a “RETI POCO NEUTRALI”

  1. ashigatari dice:

    qualcuno dovrebbe spiegar loro che voip e p2p esistono proprio per la struttura stessa del web.

    ma del resto è prevedibile questa strategia, dato che le tecnologie di cui sopra portano loro via utili/banda (vedi fastweb).

  2. Fabio Metitieri dice:

    Lo dico da mesi, che era prevedibile… E voi niente, giu' a testa bassa sulla Net neutrality, come dei caproni…

    ;-)

    Ciao, Fabio.

  3. Dario Salvelli dice:

    Si era prevedibile Fabio non ci voleva Nostra Damus: quando arriverà  in Italia ci sarà  una piccola rivolta.

    Vodafone e tutti gli operatori conoscono benissimo il p2p ed il VoIp,sanno delle differenze, ma evidentemente vogliono decidere non solo i contenuti: la Net Neutrality è un problema che si farà  davvero serio nei prossimi mesi.

  4. Fabio Metitieri dice:

    Certo, Salvelli, facile dirlo adesso. Ma finche' in Italia avremo, sul fronte degli utenti, solo dei talebani, da Mantellini a Nova 24, da Fuggetta a Quintarelli, non si cavera' un ragno dal buco.

    Ciao, Fabio.

  5. marco dice:

    Finché la proprietà  delle reti è la stessa di chi produce (e vende) i contenuti, è inevitabile che ci provino.

    Se il provider di connettività  vende anche Tv on line, perché dovrebbe permettere che tu guardi un video da qualcun altro che te lo fornisce gratis? (e non esistono solo video e streaming soggetti a copyright).

    Se poi vende telefonia… O ti fa pagare a parte il VoIP, oppure farà  in modo che il suddetto… non funzioni. Causa "problemi tecnici"…

    Mi chiedo perché il problema della "separata" proprietà  delle reti sia un problema che salta fuori solo per impedirne l'acquisto a qualcuno, ma appena sfuma l'affare, finché il proprietario è simpatico al governo, non se ne parla più.

    Che poi le reti che ci sono, sono più o meno quelle SIP già  strapagate con soldi pubblici, non di privati che non c'hanno messo una lira (o euro).

  6. Dario Salvelli dice:

    Metitieri (diamoci del tu evitiamo anche giri di parole) non volevo farla facile però non capisco perchè attacchi sempre Nòva 24 che non c'entra nulla (almeno senza considerare il gioco delle parti).

    Secondo te abbiamo utenti talebani? I discorsi di Quintarelli sulla Net Neutrality presenti sul suo blog ti sembrano tali? Non so, sparare a zero non ci aiuta a comprendere bene la situazione,anzi,mettere tutto in un calderone è a tutto vantaggio dei provider ossessivi.

    Marco nel suo ultimo commento ha segnalato un aspetto a mio avviso fondamentale: ricordo che per il WiMax ad esempio c'è la regola di non essere operatore telefonico per concorrere all'acquisizione delle licenze.

    Secondo voi come andrà ?

  7. MFP dice:

    Dario… dove l'hai letta quella regola? A me risulta invece il contrario! C'è la regola che per usare wimax devi essere un operatore… secondo te perchè esiste la petizione wimaxlibero.org? Per dare ai poveri operatori la possibilità  di usare il wimax? :P

    Ragazzi… se volete assicurarvi la neutralità  della rete, l'impossibilità  imperitura che qualcuno decida che occorre un bollino per avere un blog, e quant'altro… dovete accendervi un apparato wireless sul balcone/tetto/etc…

  8. Fabio Metitieri dice:

    (Seguito)

    Oltre a questo, ogni tanto mi lamento per le testate che abbassano il loro livello per inseguire i lettori stupidi, con l'infografica e con i giochini da settimana enigmistica, eliminando ogni approfondimento e, ancora, mi lamento per le testate che inseguono la moda blog per catturare nuovi lettori (auto-cannibalismo, dico di solito).

    Ma non cito esplicitamente Nova 24 quasi mai, anche se Nova 24 e' un perfetto esempio di entrambi i discorsi.

    Scrivi ancora:

    "Secondo te abbiamo utenti talebani?"

    Se per utenti intendi dire lettori, no, secondo me non li avete, anche se io non conosco le vostre ricerche di marketing e come sono i vostri lettori lo sai tu molto meglio di me.

    Se invece parliamo di cosa scrivete ultimamente, di chi fate scrivere e di cosa pubblicate, si', siete dei talebani. Per cui i vostri lettori li perderete, prevedo, e diciamo che se tra due anni si scopre che ho ragione mi paghi una pizza. OK?

    Scrivi ancora:

    "I discorsi di Quintarelli sulla Net Neutrality presenti sul suo blog ti sembrano tali? Non so, sparare a zero non ci aiuta a comprendere"

    Salvelli, io non sparo mai a zero. Ho discusso lungamente e pubblicamente di Net Neutrality sia con Fuggetta sia con Quintarelli, sui loro blog.

    Si', io li considero entrambi dei talebani e o con le idee molto confuse (Fuggetta) o legato a interessi e carretti, per cui non puo' parlare apertamente (Quintarelli).

    Ora, se tu, sostenitore dei blogh, come del resto lo e' Nova 24, non hai letto queste discussioni, anzi conversazioni… be', sei la prova vivente del fatto che i blogh in relata' non servono a un beato, per prima cosa, perche' le loro conversazioni vanno perse, e per seconda cosa sei la prova che che i giornalisti di Nova 24 in realta' i blogh li esaltano ma non li usano, anzi, non li leggono neppure. Probabilmente non hanno ancora manco capito che beato sono e a cosa servono.

    Se io fossi cattivo direi che state pesantemente prendendo per i fondelli i vostri lettori. Ma, dato che prima di scaricarvi ho collaborato a lungo con voi nella vostra vita precedente, quando eravate @lpha e facevate un buon lavoro, mi astengo.

    ;-)

    Ciao, Fabio.

  9. Fabio Metitieri dice:

    Salvelli, per prima cosa non montarti la testa. Non ti ho mai dato del lei, e di darti del lei proprio non mi passerebbe mai neppure per l'anticamera del cervello. Tra l'altro, tu sei un ragazzino, se non sbaglio, o no? Quanti anni hai?

    Ma resta inteso che se anche sei un ragazzino puoi darmi del tu, come collega. Io sono molto informale.

    Detto questo. Ti rispondo ordinatamente.

    Scrivi:

    "Però non capisco perchè attacchi sempre Nòva 24"

    Sempre? L'ho fatto qui oggi. Poi, molti mesi fa, ho cercato di spiegarvi che il vostro blog fa piangere, anzi che non e' neppure un blog. L'ho fatto sul vostro blog, con un commento, forse due, non di piu'.

    Non li avete raccolti, per cui vi ho lasciato al vostro destino. Sul vostro blog non ho mai piu' scritto e non scrivero' mai piu'.

    (segue)

    Ciao, Fabio.

  10. Dario Salvelli dice:

    No,fortunatamente non sono tuo collega: non sono un giornalista nè farei mai questo mestiere,non mi piace. Sono un ragazzino nei tuoi confronti,ho 24 anni e queste cose le studio ancora (la testa non me la monto mica).

    Non rappresento in alcun modo Nòva,ho collaborato alcune volte ma proprio perchè segue le conversazioni dei blog ed i commenti,questo di Mante è pieno di tue invettive contro questo inserto del Sole: forse perchè non ci scrivi più? Spero davvero di no.

    Qui non si parla di ricerche di marketing e per utenti non intendo lettori ma chiunque utilizzi Internet: cosa credi che pensino di tutto questo? Non vanno informati secondo te?

    Ma tu li usi i blogh? Solo per commentare immagino a quanto vedo dal tuo link: mi spiace non leggere qualcosa di costruttivo da parte tua,non dico negli altri,ma nei commenti qui.

    Oltre a scrivere libri e sulle riviste ed inserti colti apri un tuo di blogh: sarò di certo contento di offrirti una pizza dandoti d'accordo ad un eventuale tuo futuro post.

  11. Fabio Metitieri dice:

    Dario, visto che avevi scritto:

    "non capisco perchè attacchi sempre Nòva 24 che non c'entra nulla (almeno senza considerare il gioco delle parti).

    Secondo te abbiamo utenti talebani?"

    Pensavo che tu fossi un neoassunto di Nova24 e che stessi parlando dei "vostri" lettori.

    Anyway….

    Ovviamente, non critico @lpha/Nova 24 perche' non ci scrivo piu', ma, esattamente al contrario, non ci scrivo piu' perche' non mi piace piu' da quando e' Nova 24 (e quindi la critico, peraltro neppure tanto e non molto spesso).

    I blog li uso per commentare, dato che questa mi pare la loro unica funzione interessante. Per informazione uso molti feed Rss, ma direi che quasi nessuno e' un "blog"; sono per lo piu' feed di pubblicazioni on line.

    Tra i blog italiani, soprattutto, non ce n'e' manco uno che faccia un'informazione che a me possa interessare. Ce ne sono invece diversi che mi divertono e vanno bene anche per un po' di cazzeggio.

    Inoltre:

    "per utenti non intendo lettori ma chiunque utilizzi Internet: cosa credi che pensino di tutto questo?"

    Scusa, ma veramente non si capisce di che parli. Dal momento che solo in Italia gli utenti Internet, quelli che la usano sul serio, oggi sono probabilmente intorno a 10 milioni di persone, non mi pare proprio una categoria su cui si possa ancora generalizzare.

    E cosa ne pensano di cosa? Della Net neutrality? Bo'…. probabilmente i piu' non ne sanno molto. Vanno informati in merito? Certo. Ma non con il fumo talebanico imperante oggi in Italia su tale questione (Nova 24 compresa), che non serve a nessuno e che non ci portera' da nessuna parte.

    Infine, vinci il Premi Niguttino d'oro per essere il millesimo che mi dice di aprire un blog. E al quale rispondo, come sempre: sto benissimo senza, grazie, di un blog non saprei cosa farmene e se voglio pubblicare qualcosa lo faccio su una rivista, oppure scrivo un libro.

    E fatevene una ragione: ci sono anche delle persone alle quali di bloggare non gliene puo' fregar di meno, e non sono malate…

    Quando imparerete che i blog sono soltanto *uno* dei tanti strumenti oggi disponibili in Internet, e non una Sacra Religione, sara' sempre troppo tardi. Nel frattempo Internet vi avra' lasciato indietro…

    Ciao, Fabio.

  12. Dario Salvelli dice:

    Il premio lo vinco con piacere: perchè puoi usare qualsiasi strumento,anche non necessariamente un "blogh" per diffondere informazione o comunque le tue idee senza necessariamente farle pagare proprio perchè gli utenti ne sanno davvero poco e non sono tutti professori universitari. Tutto qua. Buon lavoro.

  13. Dario Salvelli dice:

    Dimenticavo: visto che mi trovo ti invito al RoyalCamp (barcamp.org/RoyalCamp) che sto cercando di organizzare qui al Sud. Magari lì potrai dire le tue idee in piena libertà  come fai qui nei commenti. Ciao.

  14. Fabio Metitieri dice:

    Dario, non mi faccio sempre pagare. Uno dei miei libri, quello che vendeva meglio, e' on line gratis dal 2003 (anche se di conseguenza le vendite sono crollate di botto da 3.000 a 1.000 copie all'anno, come prevedibile).

    Quanto ai Bar Kampf…. tu puoi immaginare quanto io ami le mode, soprattutto quelle legate al Web 2.0. Per cui, ci verro' senz'altro, "when the hell will be frozen", come dicono gli inglesi.

    Nel frattempo, ti terro' puntualmente informato via Twitter su dove sono e cosa sto facendo, cosi' magari se capita ci si incontra…

    Ciao, Fabio.