08
Apr

C’e’ una discreta dose di prosopopea negli articoli di questi giorni sugli hack di Apple TV. Io non ho nulla da obiettare, anzi simpatizzo per quanti decidono di aprire una scatola elettronica che hanno acquistato per provare a migliorarne le caratteristiche, ma dire che da Apple TV dopo un faticoso lavoro sull’hardware si ottiene “The Cheapest Mac Ever” beh forse e’ un poco esagerato. Un Mac (se anche lo volessimo definire cosi’) senza acceleratore grafico, senza audio e senza una banale scheda di rete e’ come un nuovo modello di automobile tirata da un paio di buoi.

3 commenti a “APPLE TV HACK”

  1. Dario Salvelli dice:

    AppleTv non mi sembra una rivoluzioni: quelli di MSFT la criticarono subito dicendo che la Xbox aveva la stesse funzioni con il vantaggio di poter giocare. Gli hack possono essere a volte utili se risolvono dei problemi anche se cercare di migliorare le prestazioni mi pare azzardato. Poi meglio comprarsi un Mac,lo colleghi alla Tv ed il gioco è fatto. ;)

  2. Davide Tarasconi dice:

    Una forzatura.

    Come giustamente dice Dario, non ha un grosso senso metterci mano se effettivamente non si hanno dei benefici.

    Nel regno degli smanettoni che "se-si-può-fare-allora-facciamolo" ci sta questo e (ben) altro…

  3. Daniele Minotti dice:

    Anche se vano, io comprendo lo sforzo di questi che aprono lo scatolotto.

    Deve essere realmente frustrante trovarsi di fronte ad un pacco del genere.

    Va da se' che il problema di base e' proprio quello che spinge a comprare certe cose soltanto perche' hanno una mela rosicata come logo.

    F.to

    Un utente iPod molto felice, ma terribilmente consapevole delle porcherie generate da iTunes + DRM (salvo i recenti sviluppi).