29
mar
Nei cinque minuti buoni durante i quali qualche giorno fa per una casualita’ mi sono trovato a parlare con Riccardo Muti non ho mai pronunciato la parola “maestro”. E’ la stessa sindrome che mi capita con le suora. Mai una volta che riesca a chiamarla “madre” o “sorella”. Sempre “signora” mi esce. Cosi’ la suora, come il maestro, per qualche ragione, si incupisce.

7 commenti a “MINIMIZZANDO”

  1. Gaspar dice:

    Oddio! Non l'avrai mica chiamato "Signor Muti"!

    Non c'è più religione.

  2. Stefano "Free.9" Scardovi dice:

    Bhe, dipende dalla suora.

    A me è capitato e non c'è stato problema, del resto sono sposate con il Signore.

  3. elena dice:

    Ma alla fine come lo hai chiamato?

    Se gli hai detto Ricky ha ragione lui.

    E comunque, per quel poco che ne so, non è mai stato un burlone, nemmeno con chi lo chiama regolarmente "maestro".

  4. copiascolla dice:

    Io qualche mese fa, nell'oretta e mezza durante la quale mi sono trovata casualmente a cena con Umberto Eco, non sono riuscita neppure a rivolgergli la parola. Eventualmente avrei dovuto chiamarlo "priore" (di Sion)?

  5. Squonk dice:

    Mi auguro almeno qualche sana pacca sulla spalla.

  6. tangue dice:

    e non ti ha incenerito?

    :D

  7. Pier Luigi Tolardo dice:

    Confesso di aver chiamato maestro Zeffirelli e anche Eduardo De Filippo, mi è sembrato che per loro fosse naturale come per altri essere chiamato Professore.

    Il popolo italiano, molto religioso, non le chiama mai Sorelle se non una volta lo faceva negli ospedali, e Madre crede che sia dovuto solo a Madre Teresa, le chiama "a suora", loro se non se curano, sono le ultimissime nella Chiesa ma è stato promesso loro che saranno le prime, le Spose e ci credono!