Una sera di molti mesi fa sono stato a cena con Marco Barulli e Giulio Cesare Solaroli. Erano venuti a parlarmi di un loro nuovo progetto che stava prendendo forma in quei giorni. Si parla spesso ultimamente di imprese italiane che si occupano di tecnologia e software, quasi sempre per lamentarne le difficolta’ ambientali in questo paese o peggio per fantasticare su forme di tutela preventiva della nostrana italianità . Marco e Giulio se ne sono fregati, hanno lavorato duro ad un progetto di respiro internazionale ed ora la prima versione di Clipperz e’ pronta. Dateci una occhiata.
Tags:

13 commenti a “CLIPPERZ: TIENILO PER TE”

  1. Senza Identita dice:

    onestamente, questo è un tipo di servizio che non usero' mai. io uso un password manager avendo una password diversa per ogni servizio online (è l'unico sistema per salvaguardarsi, vista la continua nascita di nuovi servizi di origine vaga e destino incerto), pero' preferisco tenermi il mio file delle password criptato sulla mia chiavetta usb e farne diversi backup sui miei dischi. per evitare la brutta sorpresa di trovare un giorno che il server è inaccessibile, o che è stato hackerato o che il servizio è sospeso.

    aspettero' fino a quando OpenId o altri identity manager avranno larga diffusione e supporto da parte delle grosse aziende.

  2. Nicola Mattina dice:

    L'approccio di Senza Identità  è molto da geek, ma gli utenti normali vogliono delle soluzioni semplici. Ecco perché io penso che servizi come Clipperz o PassPack http://www.passpack.com (quello su cui stiamo lavorando con Francesco Sullo e Tara Kelly) abbiamo un senso e un futuro. Così come hanno un senso i vari concept legati all'identity management.

    Ciao. Nicola

  3. Marco Barulli dice:

    Innanzitutto un ringraziamento a Massimo Mantellini per la segnalazione.

    Il timore di Senza Identita' (ovvero restare senza accesso alle proprie password e dati riservati) e' stato anche il nostro sin dal principio ed e' per questo motivo che gia' sin da questa prima release del servizio e' disponibile la funzionalita' di "offline copy".

    Ovvero Clipperz consente di trasferire tutte le proprie informazioni criptate da Clipperz al proprio hard-disk.

    Questo permette di avere una versione locale read-only dell'intera applicazione, funzionante anche senza alcun collegamento alla Rete e con lo stesso livello di sicurezza dell'applicazione online in lettura e scrittura.

    La copia offline puo' ovviamente essere salvata su una chiavetta USB insieme alle proprie applicazioni preferite, ad una copia sicura di Firefox, …

    Per quanto riguarda "l'origine vaga ed il destino incerto" di Clipperz faccio gli scongiuri e invito chiunque sia interessato a leggere il nostro blog, a spulciare i cv, a scriverci email, a postare sul forum, …

    Ciao,

    Marco

    PS

    Dimenticavo: tutti i sorgenti dell'applicazione sono a disposizione, liberamente scaricabili dal nostro sito. Inoltre le componenti crittografiche sono state aggregate in una libreria Javascript e rilasciate con licenza BSD. Le trovate qui:

    http://code.google.com/p/clipperz

  4. gp dice:

    Anche io preferisco il file criptato (uso locknote: http://locknote.steganos.com/), auguri comunque per il progetto.

  5. LockOne dice:

    mah.

    tanto la mia password e' sempre la solita ovunque: qwerty.

  6. Senza Identita dice:

    Ovviamente con "origine vaga e destino incerto" non mi riferivo direttamente al vostro servizio ma in generale ai tanti servizi Web 2.0 che nascono continuamente invogliando a provarli senza sapere che fine fanno realmente i dati che ci mettiamo.

    La possibilità  di fare un backup offline e criptato da portarsi dietro è certamente una buona cosa e, come dice Nicola, per molti i servizi come Clipperz o PassPack rendono la vita piu' semplice. :)

  7. adrix dice:

    Interessante, ma quale modello di business si cerca? Donazioni? Basterà  per sopravvivere?

  8. Dario Salvelli dice:

    Grazie per la segnalazione,non conoscevo questo nuovo servizio. Sono d'accordo in quanto espresso negli altri commenti,servizi come questo possono essere utili specie a chi non è molto avvezzo,non fa backup ed ama le comodità : ricordate però ci sono molte persone che utilizzano un'unica password per quasi tutti i servizi che usa.

    La disponibilità  dei sorgenti poi è comunque da plauso.

  9. Giuseppe Mazza dice:

    Massima fiducia nell'iniziativa se non altro perché viene da Marco Barulli, che con eXtrapola e dintorni è sempre stato uno step avanti rispetto alla Rete italiana…

  10. ciro dice:

    mah. ho paura a pensare di dovermi iscrivere, un giorno, a così tanti servizi da non poter più ricordare username e password. Anche se, effettivamente, se ci penso, già  sono iscritto a tantissimi servizi. Fortunatamente c'è la memoria, mi dico.

    vabbè.

    Domanda:

    ma tenere il tesoro in una sola fortezza non mette a rischio la fortezza stessa?

  11. Nicola dice:

    @ Ciro:

    certo che mette a rischio la fortezza stessa… per questo la fortezza deve essere a prova di bomba.

    Ho provato Clipperz. Lo trovo stupendo. Se non altro perché effettivamente rende alla portata anche di utonto concetti come password diverse per ogni servizio/casella mail/conto ebay/paypal ecc.

    Dal punto di vista della sicurezza sembra ben piantato e trovo bello il concetto del non voler "reinventare la ruota" ma di affidarsi a algoritmi già  conosciuti e affidabili. Bellissimo la bookmarklet e la possibilità  del direct login, peccato solamente che non sia riuscito a farli funzionare con hotmail e libero (forse ho sbagliato io, ma con altri siti è andato).

    Bello davvero. Complimenti.

  12. Giorgio dice:

    ho letto questo post l'altro giorno, poi ho letto i commenti, poi mi sono iscritto a clipperz, poi mi sono iscritto a passpack. secondo me clipperz non è male ma passpack è un altro pianeta.

    c'è un confronto diretto sul blog di passpack dove è evidente la differenza di offerta di servizi fra i due prodotti. ma la cosa che veramente mi ha colpito è che mi pare che una volta tanto la sfida sia tutta italiana

    in bocca al lupo a tutti e due

  13. Tara Kelly (PassPack) dice:

    @Giorgio – Grazie! aggiungo solo i link al post di confronto ( http://passpack.wordpress.com/2007/04/10/passpack-and-clipperz-the-difference/ ) e a PassPack stesso ( https://www.passpack.com )

    Se hai commenti, suggerimenti o altro, non esitare di contattarmi a tara@passpack.com

    Saluti,

    Tara