Mi riprometto sempre di non citare piu’ i pezzi di Turani su A&F ma oggi ha scritto cose talmente incredibili su Google che e’ impossibile non linkarle.

“Se voi cercate “rivoluzione” o “rossi poeta”, Google non va a fare, per voi, una ricerca in Rete, va a consultare i suoi indici. Quindi voi sarete indirizzati non a quello che c’è realmente sulla Rete, ma solo a quello che “esiste” sugli indici di Google. Insomma, il paragone con gli indici dei libri proibiti della Chiesa è forse azzardato, ma non troppo. Alla fine, sempre di indici si tratta. E quelli di Google sono indici redatti dal “centro” e secondo i criteri scelti da Google. Non solo. Si tratta anche di indici istituzionalmente artefatti (almeno per le cose commerciali). Se voi cercate “albergo ai caraibi” le prime risposte che Google vi manda sono quelle degli alberghi che hanno pagato di più a Google proprio per essere inseriti ai primi posti in quella lista, e così via.”

32 commenti a “QUEI FASCISTONI DI MOUNTAIN VIEW”

  1. Emanuela Di Pascua dice:

    Dal che si desume che Peppino sta cercando un hotel ai caraibi (per pasqua, immagino).

  2. Dario Salvelli dice:

    Accidenti Massimo,ho provato a cercare Hotel+recensione: nella SERP sono al 5 risultato.

    http://tinyurl.com/33an7a

  3. Camillo dice:

    Forse di indici conosce solo quelli che gli indicano cosa scrivere… la forza dell'abitudine… chissà …

  4. stark dice:

    E' semplicemente scandaloso che un simile articolo possa trovare spazio nel sito ufficiale di un quotidiano nazionale.

  5. as dice:

    Comprensibile: con tutte queste nuove diavolerie come Google che spuntano ogni giorno come fare a capirci qualche cosa?

  6. Tony Siino dice:

    Voglio sperare che parli dei link sponsorizzati…ad ogni modo se fossi in Google l'eventualità  di un'azione legale la valuterei…ha scritto cose davvero pesanti.

  7. Mammifero Bipede dice:

    "se fossi in Google"???

    Adesso i motori di ricerca prendono decisioni? Siamo così avanti con le intelligenze artificiali? :-P

    Cmq. "se fossi in Google" ogni stringa di ricerca per "Turani" la reindirizzerei su qualche sito web particolarmente scurrile… così impara! :-)

  8. Joe Tempesta dice:

    LOL! appena scopre la funzionalità  "Directory" di Google ci sarà  davvero da ridere!

  9. sonounprecario dice:

    …qualcuno lo fermi!!!

    E meno male che siamo noi blogger "quelli che..il complotto"… Ma qualcuno avrà  mai il coraggio di controllare quello che scrive? Confrontare, verificare?

    No.

  10. Gianni P dice:

    Si è terribile anche per me quello che ha scritto, ma solo sul "dove vuole arrivare".

    Personalmente trovo delle analogie con un vecchio e interessante articolo di Luca Schiavoni di P.I. titolato "Il Google con la rete intorno" http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1872222&r=PI

    Di certo se un giorno google iniziasse a "ragionare" non più obiettivamente sarebbe prontamente (spero) scalzato dalla sua posizione di leader indiscusso.

  11. eio dice:

    AVSPICO QVERELA ;)

  12. Marcello Semboli dice:

    "Se voi cercate "rivoluzione" o "rossi poeta", Google non va a fare, per voi, una ricerca in Rete…"

    Secondo questo spostato dovrebbe esistere un programma che cerca in tempo reale su tutti contenuto dei siti della rete?

  13. Joker0 dice:

    A me viene da pensare che come esistono degli incompetenti che scrivono articoli su qualcosa che posso verificare essendo del mestiere, allo stesso modo altri giornalisti scrivono articoli su altre materie che non posso verificare con semplicità , e possono scrivere baggianate. Ecco come stiamo messi. Inoltre, tutte le volte che mi faccio raccontare dal protagonista dei fatti poi finiti sui giornali, l'articolo travisa sempre, e di brutto.

  14. Massimo Moruzzi dice:

    ma che tessera di che partito ha, quello?

  15. pippo dice:

    se poi pensi quanto viene pagato turani per scrivere (o farsi scrivere?) queste righe…

  16. sav. dice:

    Assurdo, questo sarebbe uno dei principi del giornalismo economico italiano….

    Siamo alla frutta,

    sav.

    Ps: Stefano, mi auguro che facciate qualcosa…

  17. Effe dice:

    (solo per farla contento, lascio qui un commento favorevole a Turani – BRAVO TURANI – così non potranno accusare Manteblog d'essere un luogo bulgaro e bolscevico.

    Non mi ringrazi)

  18. ciro dice:

    1. perché detesta così google?

    2. perché lo detesta ma al tempo stesso non è cacchio di muovere una – dico una – accusa plausibile?

    3. perché?

    4. Turani, perché?

    5. Cristo, perché?

  19. Gm dice:

    Turani sindaco di Gallipoli

  20. PlacidaSignora dice:

    Sapessi quanto ho dovuto pagare io per ottenere questo risultato… ;-D

    http://www.google.it/search?hl=it&q=signora&btnG=Cerca+con+Google&meta=

  21. Gm dice:

    Turani scrive oggi:

    Silvia Toffanin (la conduttrice di Verissimo su Canale 5 e fidanzata di Piersilvio Berlusconi) da poco si è laureata alla Cattolica di Milano in lingue e letterature straniere discutendo la tesi "L'adolescenza in TV", con il relatore Aldo Grasso, critico del Corriere della Sera e professore all'ateneo di Largo Gemelli. Da qualche tempo la bella Silvia, oltre a presentare in Tv, fa anche la scrittrice. Collabora infatti a Libero di Vittorio Feltri. La sua rubrica si chiama (ovviamente) Verissima.

  22. alessio dice:

    Turani non è esattamente incompetente. Domanda tecnica, se dico che Turani è a libro paga di Microsoft senza aver visto un assegno, è diffamazione o buon senso?

  23. alberto dice:

    beh, se è sul libro paga di microsoft allora tutto è spiegato… a metà  anni novanta dicevano che in fondo internet non sarebbe stato usato da tanta gente…

    poi se gli fa tanto schifo google che usi msn..

  24. chico dice:

    Beh dai la prima metà  dell'articolo (cyber cow-boy a parte) è abbastanza corretta… poi quando inizia a parlare di google come del Grande Fratello credo semplicemente che per superficialità  ceda alla sindrome da complotto… con il risultato di mettere paure esagerate nelle teste dei non esperti.

    Tuttavia non dimentichiamo che il fatto di avere un grande motore di ricerca che è lo standard di fatto non è una cosa necessariamente buona (come minimo la spinta all'innovazione è minore che non in uno scenario in cui la battaglia sia ancora aperta.)

  25. chico dice:

    dimenticavo: ma questo stumbleupon.com di cui racconta cosa avrebbe di meglio di del.icio.us o simpy.com ? che c'entra con google?

  26. franco dice:

    Lavoro nel campo finanziario e non so fino a che punto per gioco usiamo il "metro Turani". Su ciò che prevede noi diamo per scontato il contrario e questo ci aiuta spesso ad imbroccare le scelte.

    Ricordo che anni fa, andando contro un livello minimo di etica, incassava pubblicità  per una sua rivista da società  su cui scriveva articoli. Lo faceva per vanità , non per tornaconto.

    Per piacere mio personale scrivo molto su internet. Su molti articoli, di nicchia non voglio allargarmi troppo, quello che scrivo è al primo posto su Google ed altri motori. Mai pagato niente. Più che la mia etica lo impedirebbe la mia taccagneria.

  27. livefast dice:

    ehehhehe, è meraviglioso. un articolo meraviglioso. completamente rappresentativo dell'italica convinzione che, per parlare di qualcosa, non bisogna effettivamente esserne competenti. basta essere *lievemente* più competenti dei propri (veri o immaginati) destinatari.

    "google is evil because google is never wrong" – tiè turani, commentami questa.

  28. Joe Tempesta dice:

    alberto: mo' si chiama qualcosa tipo live search.

    chicco: la competizione sui motori di ricerca imho in realtà  sembra chiusa, ma se guardi bene è sembrata chiusa un sacco di volte. Prima c'era Infoseek, poi c'era Altavista, poi Lycos, infine è arrivato Google. Non darei per scontato che prima o poi non ne arrivi un'altro più leggero, più preciso, più fico, più completo, più [inserisci quello che pare]. Certo, se i tentativi di scalzare Google sono tipo Quaero…

  29. Joe Tempesta dice:

    ops, e mi sono scordato un player come Yahoo!

  30. alessio dice:

    Turani sono anni che magnifica Microsoft. Anche Vista. Che è un po' la cartina di tornasole, ecco. Dubito che pubblicità  e quant'altro non giochino un ruolo.

    Poi scrivendo usa un tono da padre comprensivo che spiega le cose difficili a chi non le sa, come a dire che il lettore medio di "Affari&Finanza" è un po' pirla. Oddio, su questa magari ha ragione.

    P.S. Usando Google (ah ah) ho trovato:

    http://italy.peacelink.org/cybercultura/articles/art_16884.html

  31. kit dice:

    E' tutto molto più semplice, io credo che Turani non abbia mai digitato nulla su Google.

  32. sapu dice:

    Digitare, indici…

    Quest'ossessione di Turani per le dita: il complesso dell'invidia del pollice opponibile !

    www-mente parlando…