Nella cornice ufficiale della cena dei Telegatti Silvio Berlusconi ha annunciato che contro il liberticida ddl Gentiloni sul riassetto televisivo portera’ in piazza 5 milioni di persone. Anche stimando un investimento per l’evento di 10 euro a cranio, 50 milioni di euro mi paiono troppi (tra l’altro gia’ Dell’Utri si e’ beccato un decreto ingiuntivo per non aver saldato il conto della festa dei giovani di FI).

8 commenti a “A VOLTE RITORNANO”

  1. Ferd dice:

    non capisco come sia possibile che un editore accusi di liberticidio chi non gli vieta di mandare diffondere quotidiani come il giornale e mandare in onda trasmissioni come il grande fratello e gente come maurizio costanzo, maria de filippi, paola perego, mario giordano…

  2. abcd dice:

    Non capisco perche' si lamenta.

    1. mandando rai2 e rete4 sul dtt si invoglia la gente ad acquistare il decoder e, quindi, diventare potenziali clienti di mediaset premium

    2. in cambio di rete4, una rete che spesso trasmette solo per occupare il territorio e che ha un target poco appetibile commercialmente, ottiene l'eliminazione di rai2 che fa almeno il doppio degli ascolti di rete4 ed e' la principale concorrente di italia1

  3. Tolli dice:

    Mante non riesce ad entrare nella mentalità  berlusconiana: Berlusconi afferma che porterà  in piazza 5 milioni di persone, perché solo così potrebbe battere il suo stesso primato dell'ultima sua manifestazione di 3 milioni presunti di persone qualunque altra precedente manifestazione e gioca già  su questo effetto che è di calamità  in sè dei suoi fans e di enfasi mediatica della sua reazione, poi quando farà  e se la farà  la manifestazione dirà  che c'erano 7-8 milioni di persone, molto di più quanto prevedeva, le sue tv sosteranno questa tesi, chi la confuterà  è il solito comunista, in realtà  ce ne saranno si e no 800.000 o un milione nel migliore dei casi, ma sembrerà  a molti, anche ai suoi denigratori che ce ne erano quasi 5. Tutto sta nel credere fermamente di essere un grande manovratore di folle, che tutti lo seguiranno, che non può non vincere e che i suoi particolari interessi interessano milioni di persone, già  questo fatto, ripetuto ossessivamente e continuamente fa notizia e convince davvero non Mante ma milioni di persone che se anche non andranno alla manifestazione saranno colpiti dalla potenza e dalla forza, Forza Italia. I Blog, la partecipazione, il dubbio critico, sono tutte cose belle ma senza grandi figure carismatiche e populiste da contrapporgli Berlusconi vincerà  ancora e farà  peggio, queste sono le masse, bellezza. Quanto all'investimento: il costo 800.000 persone in piazza per garantirsi questi livelli di pubblicità  è un fatto più che accettabile.

  4. P.G. dice:

    Berlusconi ha ragione. In Italia, non ne dubito, ci sono effettivamente 5 milioni di persone disposte a scendere in piazza per salvare Rete4.

    Ricordatevi il referendum sulle tv, come andò a finire.

    E' inutile che ci illudiamo, dall'alto della nostra a-tele-patia blogocratica.

    La gente è inzuppata di Tv come una spugna. E non permetterà  che gli si tolga neppure una briciola della droga berlusconiana.

  5. Fabrizio dice:

    Sono d'accordo con Paolo. Io, dai risultati di quel referendum e dai commenti dei miei amici di sinistra che votarono per salvare il berlusca, mi devo ancora riprendere.

  6. .mau. dice:

    Purtroppo concordo con Paolo e Fabrizio.

  7. Paul dice:

    fai abbastanza pena. Veramente pena..

    Primo: fai dei conti astrusi e ti dimentichi che pochi mesi fa sono scese in piazza 1milioncino di persone SENZA L'AIUTO DEI SINDACATI.

    Se nei 5 anni di Berlusconi tutti quei fannulloni dei sindacati avessero pensato a lavorare invece di scioperare 1 giorno si e l'altro anche (come invece accuratamente NON fanno ora dato che c'è la sinistra dei ricchi al governo) forse sarebbe stato un pochino meglio.

    Secondo parli di cose che non sai: lo stesso prodi frodi si è tradito, dicendo che Berlusconi porterebbe in piazza la gente solo x interessi personali: ha infatti cosi ammesso che il ddl Gentiloni va contro le aziende di Berlusconi.

    Ma la vostra obiettività  non esiste e spiace che venga inquinato il mondo dei blog da gente che non ha un minimo della linfa vitale che alimenta i blog: l'oggettività .

    I blogger veri e i blog (anche di sinistra) sono altra cosa, sono più veri. E per fortuna questo si sa.

    Paul

  8. Pier Luigi Tolardo dice:

    Caro Paul, il tuo livore antisindacale fa pena. Per te è giusto che Berlusconi difenda i suoi interessi ma invece i sindacati che rappresentano non una famiglia ma milioni di persone non lo possono fare? Non so in che Paese Tu viva ma in nemmeno un anno di Governo Prodi ci sono stati scioperi nazionali di tutte le categorie: autoferrotranvieri, ferrovieri, telefonici, elettrici, metalmeccanici, edili, postelegrafonici, Alitalia e scioperi locali in tutte le zone , mentre è vero che non ci sono stati scioperi nazionali ma che ti piaccia o meno questo Governo non ha toccato salari, diritti consolidati e garanzie, al massimo ha restituito qualche euro ai meno pagati. La pretesa che i sindacati non facciano casio questa sì che è molto comunista. Quanto alla manifestazione di Berlusconi: ha avuto quasi il 50% dei consensi, Forza Italia dichiara circa 700.000 iscritti e altrettanti ne dichiara An e anche la Lega ha molti militanti, portare in piazza un milione di persone era normale e hanno fatto bene, è la democrazia. Anormale è portare in piazza diversi milioni di persone non contro la riforma delle pensioni o più tasse ai ceti medi ma contro limitazioni allo strapotere di un imprenditore, questo dovrebbe essere normale per una destra normale.