Stefano Quintarelli segnala i rischi legati all’uso dell’aggettivo “minimo” nel famigerato decreto Gentiloni antipedofilia.

Commenti disabilitati

Commenti chiusi.