Marco Ghezzi, Sergio Maistrello, Antonio Sofi ed alcuni altri pazzi hanno in questi giorni aperto Metafora AD Network. Voi sapete quanto io mi sia da tempo affezionato ad una idea di un nuovo rapporto comunicativo fra aziende e consumatori e di come il mio estremismo in materia di pubblicita’ sia tanto solido quanto inutile, specie se immaginato all’interno di dinamiche piu’ ampie di quelle di un blog personale. Ecco, quello che Metafora AD Network vorrebbe fare mi pare essere tentare di diventare la Creative Commons della pubblicita’: una specie di saggio mediatore fra esigenze differenti. In bocca al lupo.

3 commenti a “UN’ALTRA PUBBLICITA’ E’ POSSIBILE?”

  1. nico dice:

    La calma è la virtù dei forti, quindi, calma e sangue freddo..

  2. Smeerch dice:

    Il progetto mi sembra interessante. Lo seguirò da vicino. Ho chiesto già  l'iscrizione.

  3. Massimo Moruzzi dice:

    creative commons della pubblicità  (che già  mi sembra una definizione pericolosa) o "vuoi pianificare campagne?" come vedo scritto sul loro sito?