Vittorio Zambardino intervista il Garante della Privacy sull’essenza transnazionale della rete Internet.

5 commenti a “UNA MAREA DI CHIACCHIERE INUTILI”

  1. Stefano Quintarelli dice:

    E si che negli uffici del garante ci sono tecnici validissimi e competenti. mi chiedo perche' il garante (evidentemente) non ci parli…

    il tema della tutela dei minori e' uno dei miei pallini, e, sono convinto, sia per lo piu' un fatto transitorio di questa generazione di genitorii e quindi si debba indirizzare educando i genitori.

    La generazione successiva saprà  bene quali sono i problemi, avendoli sperimentati da ragazzi, e sarà  loro compito educare i loro figli.

    il pulsante dell'auto non serve, se i genitori non lo usano..

  2. Fabio Metitieri dice:

    E' che nessuno ha voglia di informarsi, in materia Internet, a meno che non sia un addetto ai lavori o almeno un navigatore da "zoccolo duro".

    E' cosi', alcuni giornalisti scrivono castronerie, tanti bloggher pontificano boriosamente su cose che non sanno, gli psicologi iniziano oggi come se fossero nuovi dei dibattiti che in realta' sono in corso da quasi vent'anni, e i politici nostrani parlano di regolamentazioni senza senso e impossibili da attuare.

    Che due ppppallle…!!! Eppure la documentazione non manca, sia su carta sia on line, e gli esperti da consultare neppure.

    Quanto ai bambini (e ci tengo a dire bambini, non minori, perche' da 14-15 anni in su secondo me se la possono cavare da soli), concordo, e' e sara' un problema grave, almeno per i prossimi 10-15 anni, fino a quando non saranno genitori gli adolescenti di oggi (purche' poi non dicano di non avere tempo per i figli…)

    Prima o poi la questione esplodera' e ne sentiremo delle belle, vista l'ignoranza e l'ignavia imperanti.

    Ciao, Fabio.

  3. kit dice:

    Divagazioni, direi. Quello è stato mio professore all'università  e non mi è mai sembrato un genio. Dunque.

    La mia modestissima opinione parte da una considerazione. Ho visto molti cominciano a scrivere "internet" con la "i" minuscola. Piccolo e modesto passo avanti, ma non tanto insignificante. Così internet è nell'inconscio e nella pratica dell'umano pensiero diventato finalmente come telefono, mezzo per comunicare, direi al Garante perché anche lui capisca.

    Parole e immagini. Qualcuno censurerebbe un telefono? Giammai signore della privacy, meglio spiarlo. Oh, mi scusi, che sbadato, questo già  lo fate.

  4. Maurizio Goetz dice:

    hai ragione kit, la tua sembra quasi una sfida, come dire, adesso provate a censurare i siti, i blog, le chat, i newsgroup, i forum, gli ambienti virtuali. Perdonateli, non sanno quello che fanno.

  5. berny dice:

    a propo' di tutela ai minori (o presunta tale), non so se avete sentito l'ultima qui in USA: il senatore repubblicano McCain ha presentato un disegno di legge per equiparare i blogger ai provider e quindi ritenerli responsabili di materiali illecito che passa ui loro blog, inclusi commenti; davvero spassosa, se non fosse che e' vera