E’ molto presto per dirlo (in Italia sara’ disponibile solo nel 2007 e le variabili sono parecchie) ma vista cosi’ X-Series di Tre sembrerebbe la prima offerta commerciale decente per la Internet Mobile fra quelle che mi sono capitate sotto gli occhi fino ad oggi. Poi pero’, leggendo meglio, sembrerebbe di capire che la Internet mobile di Tre si limitera’ ad alcuni accordi con Skype, Google, Ebay, MS e altri. E il mio interesse per la nuova tariffa si affievolisce quasi del tutto. Ed anzi l’idea di uno “spezzatino” Internet in salsa telco (nel senso che ogni telco offre ai propri clienti una fetta di Internet e solo quella, mi pare una idea potenzialmente assai pericolosa. X-series – in ogni caso – ha anche un blog.

(via voipblog)

6 commenti a “X-SERIES, LA FLAT DELL’ORTICELLO?”

  1. Maurizio Goetz dice:

    E' nella cultura delle Telco fare i servizi con l'odore di quelli aperti ma di tipo "walled garden" come amano definirli.

  2. Macman dice:

    Anche la Bbc scrive di questa iniziativa di 3:

    http://news.bbc.co.uk/2/hi/business/6155678.stm

    "At long last the web has become truly mobile, promises 3G network operator 3 with its new X-Series of mobile phones. But is this yet more hype or a consumer dream come true?

  3. massimo cavazzini dice:

    Come ricordi, è un po' presto per giudicare il servizio nel dettaglio (il dettaglio, infatti, manca). L'idea del walled garden, a leggere il cs, è proprio quella che si vuole evitare; allo stesso tempo si vuole evitare l'eat as much as you like che la rete mobile non può ancora permettersi. Secondo me sarà  interessante, ma ovviamente io sono di parte :-)

  4. Alessandro Longo dice:

    No, è tutto il contrario: è la negazione del walled garden questa novità 

    P.S.

    Io c'ero alla presentazione a Londra

  5. Pietro Saccomani dice:

    Ho guardato il webcast della presentazione e dalle parole di Sixt mi pare si possa intendere che si voglia dire addio al "walled garden" e promuovere un uso della rete vicino a quello che già  conosciamo e che ne ha consentito il successo. Dice Frank Sixt: "our customers are going to be empowered to choose from competing products wherever they can find them on the net, and the searching and the browsing that gets them there will be free" e ancora "Entrapping people with a view to forcing choices on them and forcing prices on them is not acceptable and it’s not acceptable to make choice so expensive that it’s no choice at all".

  6. LorD KevlerA dice:

    Prova di sicurezza…