12
Nov
Sempre a proposito di pubblicita’ vedo ora che Paolo si occupa di tematiche anologhe nel suo ultimo post. Ricopio a futura memoria:

Jolly Hotel Touring, Milano, Stanza 451:
la carta da parati è rovinata, sporca e ci sono alcuni buchi nel muro
la stanza è piuttosto piccola
non ci sono prese elettriche libere nella stanza (per mettere sotto carica cellulari, palmari, PC, ecc)
il paralume ha una vistosa bruciatura
la moquette ha una notevole macchia scolorita
i soffioni della doccia sono otturati e il portasapone è rotto
Il tutto a 175 Euro a notte, prezzo con convenzione aziendale. Il prezzo più alto del solito è dovuto al fatto che si tratta di una stanza “Superior” (pensate alla sfiga di finire in una inferior). L’acqua nel frigobar viene venduta a 7.50 al litro. Wifi a 50 euro per sei ore.

update: anche Stefano Bonilli ha una storia simile e altrettanto educativa.

2 commenti a “PASSAPAROLA”

  1. Maurizio Goetz dice:

    Qualcuno potrebbe pensare che si tratti di sfiga. Mi sono preso la briga di controllare su Tripadvisor

    http://www.tripadvisor.it/Search?lc=it&submit.y=0&returnTo=&submit=submit&SearchTeaser=%28la+tua+destinazione%29&where=body&geo=1&submit.x=0&q=jolly+hotel+touring+milano&rcbtimeout=30000&txid=189594&ssrc=r

    Non serve fare pubblicità , se quanto promesso non viene mantenuto. Lo capiranno?

  2. mafe dice:

    A me è andata meglio (anche perché non pagavo io): sul Golden Palace di Torino ho solo riserve di tipo estetico, anche se il collegamento via LAN a internet non funzionava (ma c'era il wi-fi Vodafone).