Contrappunti, su Punto Informatico di domani.

Leggo sempre con religiosa attenzione gli editoriali di Marco Calamari su PI e forse per questo oggi vorrei aggiungere qualche considerazione a quelle contenute su Cassandra Crossing di venerdì scorso dedicato alla vicenda Fon. Calamari ha più volte sottolineato negli ultimi mesi alcuni punti di debolezza che caratterizzano l’iniziativa di condivisione della banda dsl nata in Spagna per iniziativa di Martin Varsavsky che va sotto il nome di Fon. Lo ha fatto da un lato sottolineando le incertezze normative che potrebbero interessare chi decida di sottoscrivere il servizio in Italia, dall’altro stigmatizzando a più riprese la natura commerciale e non “sociale” della iniziativa. (continua)

Un commento a “ANTEPRIMA PUNTO INFORMATICO”

  1. Ubik dice:

    No, caro Mante, mettere a disposizione banda anche se senza scopo di lucro non è propriamente come cantare una canzone di Baglioni ad un matrimonio così come non lo è rivendersi la corrente elettrica dell'impianto di di casa o subaffitarsi la stanza di un'appartamento in affitto tranne nei casi in cui c'è un accordo tra le parti in tal senso, come accade per la rivendita di spazio web.

    Prova a pensare come tu consideresti la cosa se ti ritrovassi l'appartamento che hai dato in affitto trasformato in un bed & breakfast.