07
Nov

Poco fa CNN ha spedito un alert ai sottoscrittori del servizio di Breaking News per annunciare il prossimo divorzio di Britney Spears. Anche David Weinberger considera che nella giornata delle elezioni USA che decideranno il prossimo futuro del paese forse CNN poteva far di meglio. Mi sovviene al riguardo un post di oggi di Alfonso che sottolinea come certe notizie sparate in prima pagina (oggi il corriere sull’eventuale cambio di sesso di Luxuria) sul web facciano davvero disperare sul futuro dell’informazione.

8 commenti a “OOPS I DID IT”

  1. Ferd dice:

    Insomma, alla fine non potevi resistere e hai voluto darci questa chicca in anteprima!

    ;)

  2. Maurizio Benzi dice:

    Su questi temi "La fabbrica del consenso" di Noam Chomsky resta un libro illuminante.

  3. Alessandro Longo dice:

    Non si sfugge, i giornali di massa devono dare certe notizia con rilevanza perché pensano (magari a torno) che la maggior parte dei lettori è molto interessato a simili cose. Io spero sempre che si sbaglino, poi però mi guardo interno e mi rendo conto che forse hanno ragione…

  4. Fabio Metitieri dice:

    Tu ascoltati pure Claudio Santonastasio o le pizzate che propone Sofri, ma non mi toccare Britney e Pink.

    Ciao, Fabio 5.0

  5. LockOne dice:

    ciumbia, ciaofabio conosce pink :-|

  6. P.G. dice:

    Sempre con questa parzialità  di punti di vista.

    Le cose stanno così: a un certo target interessano le news sulle elezioni, a un altro(secondo me sempre crescente)target le news di gossip.

    E sono news anche quelle, perchè le news non sono fatti, ma pettegolezzi – un fenomeno di controllo sociale.

  7. StM dice:

    Il tag "BriNTey Spears" è sbagliato… o l'hai fatto di proposito? ;o)

    (io comunque continuo a disperare ^_^)

  8. Giorgio dice:

    Uao, allora Britney e' di nuovo libera!!!!!

    Qualcuno ha il suo numero di telefono?

    Ciao :-)