Mentre alcune meritorie iniziative come il bonus per gli studenti delle superiori che desiderano acquistare uin computer collegato alla rete languono miseramente (siamo a novembre e leggo in giro che gli aventi diritto per il 2006, vale a dire i nati del 1990 non sono stati ancora messi in condizione di usufruire dell’incentivo) il governo si inventa una detrazione del 20% per l’acquisto di TV digitali. Francamente una vergogna anche solo pensarlo.

10 commenti a “UNA SCIOCCHEZZA AL GIORNO”

  1. Massimo Moruzzi dice:

    sai quanto costa liberare la frequenza per il wimax che è in mano al ministero della difesa?

    400 milioni. Troppo, non sia mai.

    Ma 40 milioni perchè gli italiani si facciano la tivù nuova, certo che sì! :-(((

  2. Bistecca dice:

    Io non capisco la vostra sorpresa. E' normale che per una classe politica di ultra-settantenni il futuro e il massimo dell'innovazione a cui riescono a pensare stia nella televisione e nel telefono, cioè in invenzioni che hanno rispettivamente cinquanta e cent'anni: sono le uniche che capiscono, anzi, che possono capire…

  3. Massimo Moruzzi dice:

    hai assolutamente ragione.

    La cosa che mi ha più colpito quando sono stato in Estonia – a parte le bionde, à§a va sans dire – è che hanno diversi Ministri trentenni. E infatti fra 10 anni saranno molto più ricchi di noi.

  4. Maurizio Goetz dice:

    Quindi se ho capito bene, la gente comprerà  la tv digitale solo perchè avrà  un piccolo sussidio e non perchè ci saranno contenuti nuovi ed interessanti. Questo per vedere le stesse identiche cose che vede ora, ma con un numero maggiore di canali che ripropone le stesse cose. Che bello avere 500 canali e non avere nulla di bello da vedere.

  5. Lorenzo dice:

    Vabbé, a questo punto potevamo pure tenerci Berlusconi (sto scherzando, ma fino ad un certo punto)…

  6. Fabio Metitieri dice:

    Oh, Mante, e' il nuovo titolo del tuo blog? Molto azzeccato.

    ;-)

    Goetz, non ce l'hai il digitale terrestre? E' come la Tv normale, si', solo che ogni 5 secondi ti chiede di premere il pulsante rosso, poi cerca di scaricare del software e quindi prima ti blocca il telecomando, poi spesso si pianta del tutto e devi spegnere e riaccendere. Proprio come un Pc… Ah, e spesso si blocca o si quadretta l'immagine. Insomma, se non te lo regalano, chi lo compera?

    Ciao, Fabio 5.0

  7. Anonimo dice:

    intanto vorrei capire di cosa si parla, TV digitale? ecchevordì?

    Potrebbe trattarsi di TV con decoder integrato ma sono così pochi in circolazione che ho qualche dubbio, forse stanno giocando con le parole.

    Magari parlano di IPTV……

    Se qualcuno tira fuori il documento ufficiale forse possiamo fare una bella pernacchia a chi di dovere.

    Per la conaca chi di dovere è abbastanza giovane (considerando la media) e frequenta la rete, ha persino un blog tutto suo. ;)

  8. gparker dice:

    Questi sono discorsi troppo distaccati dalla realtà . La realtà  è che il prim oswitch off già  l'abbiamo mancato e ora l'abbiamo fatto slittare al 2012.

    Il problema era stata proprio la diffusione dei decoder digitali.

    Che facciamo? Saltiamo anche il prossimo o decidiamo di fare questo passaggio al digitale, come impone l'unione europea?

    E' veramente miope vedere questa cosa come un finanziamento all'attuale televisione. Primo perchè la televisione digitale può essere diversa e secondo perchè per essere diversa bisogna lavorarci ora liberando frequenze e facendo si che non vengano assegnate di nuovo ai soliti noti.

    Un incentivo è uno dei tanti modi (spero che altri vengano applicati) di risolvere un problema di ammodernamento che è sicuramente più "antiquato" del wimax ma che ci portiamo dietro perchè all'epoca non è stato risolto, se continuiamo a fare finta di niente non si risolve nulla.

  9. Slowfinger dice:

    Il classico provvedimento da governo di sinistra, molto coerente con il progetto della ridistribuzione del reddito alla base di questa geniale finanziaria.

  10. Riccardo dice:

    Sarò un'eccezione, ma il PC sui cui scrivo in questo momento l'ho preso ad agosto coi 175 di sconto per mio figlio (classe '90) da Unieuro. E' servito il codice fiscale e il documento di mio figlio. Il commesso si è collegato a un sito del Ministero e ha inserito i dati, ottenendo un codice per lo sconto.