Nella giornata di ieri mi e’ mancato i tempo e la forza per citare una seconda volta un articolo di Giuseppe Turani. Rimedio oggi, perche’ l’Ottovolante di ieri anche riletto a 24 ore di distanza, resta un pezzo da leggere assolutamente.

Il 3 Novembre Maurizio Dallocchio, 45enne, partirà  per New York. L’obiettivo è battere il record personale di 3 ore e 16 minuti per correre gli oltre 42 chilometri della maratona cui partecipa per la decima volta. Giovane bocconiano nella Milano degli anni Settanta prima di passare dall’altra parte della cattedra come professore, è stato in gioventù maestro di sci, gestore di una discoteca e lavapiatti.

7 commenti a “STORIE DI LAVAPIATTTI”

  1. .mau. dice:

    gli amici sono amici…

  2. Morgan dice:

    L'unica cosa davvero utile… ;)

  3. marco dice:

    Certo che tu Massimo ne leggi di porcate.

    Suvvia, non perdere tempo con Turani !

  4. PatBateman dice:

    Cito ancora Cuore:

    Braccia Levate all'Agricoltura

  5. marco dice:

    Braccia rubate.

    Se si citano i classici, tocca citarli giusti :-)

  6. Cubic dice:

    Per chi conosce Dallocchio è un aneddoto interessante. Evidentemente a te Massimo interessa più screditare Turani che conoscere la persona citata.

  7. PatBateman dice:

    Marco non sono da me queste cadute di stile.

    Chiedo venia.

    Cubic, secondo me non è una grande idea scrivere un articolo interessante solo per gli amici di Prezzemolofinocchio…ma forse mi sbaglio, eh